[forum] – La Riconoscenza e la Gratitudine

 

Buongiorno, per il forum di oggi parliamo del tema della Riconoscenza, del riconoscere il tempo, la presenza, le azioni altri come un dono. Dell’essere Grati.

Ma vediamo bene cos’è la Gratitudine/Riconoscenza…

testoSecondo me essere riconoscenti è l’attitudine di quelle persone che sanno dare il giusto valore ai gesti altrui.

Chi è riconoscente è una persona sensibile e profondamente giusta, che sa comprendere cosa c’è dietro il gesto gentile del prossimo. Che sa cogliere l’attenzione che gli altri le riservano e la delicatezza con cui si pongono nei suoi confronti.

Sempre più difficile, di questi tempi, ricevere gesti gentili e di vero interesse.

Sempre più complicato riuscire a provare riconoscenza; perché sembra che tutto sia dovuto. Ma così non è, affatto…

Vi offro lo stralcio del romanzo “Montedidio” di Erri De Luca, che affronta proprio il tema della Gratitudine e della Riconoscenza, come spunto di riflessione. Il brano illustra, in modo emblematico e straordinario, il sentimento che nasce nel cuore di chi è davvero grato…

grazoeRafaniello è contento, dice che le benedizioni valgono più dei soldi perché sono ascoltate in cielo, dalle loro voci rauche, fini, spuntano benedizioni potenti come le cannonate. Nessun principe tiene le benedizioni che stanno nelle ossa della povera gente, che partono dai loro piedi, pigliano la rincorsa per tutto il corpo e spuntano fuori dalla bocca. Tengono una gratitudine i puverielli che nessun re ha mai sentito.

E voi, che ne pensate? Quali riflessioni vi porta il tema della Riconoscenza?

Attendo i vostri commenti che potete postare sotto questo post, cliccando sul tasto “Rispondi” 😀

∼ Loriana ∼

 

Annunci

5 thoughts on “[forum] – La Riconoscenza e la Gratitudine

  1. Rispondo con due citazioni entrambe molto vere:
    “Il sentimento di gratitudine è una delle espressioni più evidenti della capacità di amare. La gratitudine è un fattore essenziale per stabilire il rapporto con l’oggetto buono e per poter apprezzare la bontà degli altri e la propria”. (Melanie Klein)
    È tanto più facile ricambiare l’offesa che il beneficio; perché la gratitudine pesa, mentre la vendetta reca profitto….I benefici sono graditi finché possono essere ricambiati, quando sono troppo grandi, invece di gratitudine generano odio (Tacito)
    Personalmente sono commossa alle lacrime quando vedo gratitudine negli occhi di qualcuno: ma l’ho vista raramente nel nostro mondo cosiddetto “avanzato”, mentre mi è capitato spesso nel Terzo Mondo, tra gente povera e semplice….proprio come dice Erri De Luca. Più i sentimenti vengono monetizzati e meno c’è possibilità di gratitudine, ma anche d’amore…

    • Ciao Tiziana, intanto benvenuta nel mio blog!
      Grazie per le tue bellissime parole di commento. Hai ragione: la gratitudine pesa. Forse è proprio per quesro che è così difficile esprimerla. Inoltre, tu ribadisci una cosa che ritengo vera: “i puverielli” (cit. Erri De Luca) sono quelli che meglio sanno essere grati, forse perché sanno dare un peso maggiore al dono!
      Grazie per essere passata, torna a trovarmi ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...