[Letti per voi] – L’Alchimista, di Paulo Coelho

l'alchimjistaTitolo: L’alchimista – Autore: Paulo Coelho – Editore: Bompiani – genere: filosofico – anno: 1995 – pagine: 198 – prezzo: 15,30 euro

 


 Sinossi

“L’Alchimista” è la storia di una iniziazione. Ne è protagonista Santiago, un giovane pastorello andaluso il quale, alla ricerca di un tesoro sognato, intraprende quel viaggio avventuroso, insieme reale e simbolico che lo porterà fino all’Egitto delle Piramidi. E sarà proprio durante il viaggio che il giovane, grazie all’incontro con il vecchio Alchimista, salirà tutti i gradini della scala sapienziale: nella sua progressione sulla sabbia del deserto e, insieme, nella conoscenza di sé, scoprirà l’Anima del Mondo, l’Amore e il Linguaggio Universale, imparerà a parlare al sole e al vento e infine compirà la sua Leggenda Personale.

La mia recensione

Un libro che trascina il lettore in un’avventura fantastica;  l’avventura simbolica del percorso dell’esistenza.

La storia di Santiago, un giovane pastorello che decide di voler realizzare un sogno e, pur con mille difficoltà e tanti dubbi, percorre la strada per arrivare ad esso acquisendo grandi lezioni di vita.

Durante il suo viaggio di crescita il ragazzo incontra alcuni personaggi fondamentali per la sua crescita e per la realizzazione della sua Leggenda Personale.

Il vecchio Re, dall’aspetto leggendario, che incoraggerà il giovane all’avventura…

Sono le forze che ti sembrano negative , ma che in realtà ti insegnano a realizzare la tua Leggenda Personale. Preparano il tuo spirito e la tua volontà. Perché esiste una grande verità su questo pianeta: chiunque tu sia o qualunque cosa tu faccia, quando desideri una cosa con volontà, è perché questo desiderio è nato dall’anima dell’Universo. Quella cosa rappresenta la tua missione sulla terra.”

“”Anche se si tratta soltanto di viaggiare? O di sposare la figlia di un commerciante di tessuti?”

Oppure di cercare un tesoro. L’Anima del Mondo è alienata dalla felicità degli uomini. O dall’infelicità, dall’invidia, dalla gelosia. Realizzare la propria Leggenda Personale è il solo dovere degli uomini. Tutto è una sola cosa. E quando tu desideri qualcosa, tutto l’Universo cospira affinché tu realizzi il tuo desiderio.

Il Commerciante di vetri, pigro ma capace di gesti di generosità e di cogliere i segni del destino, che gli farà scoprire per la prima volta la parola “Maktub”.

Il Cammelliere povero ma profondamente saggio…

Il cammelliere non sembrava essere molto preoccupato per la minaccia di guerra.

Sono vivo”, disse al ragazzo mentre mangiava un piatto di datteri, nella notte senza fuochi e senza una. “Mentre mangio, non faccio altro che mangiare. Se stessi camminando, camminerei e basta. Il giorno in cui dovrò combattere, sarà un buon giorno per morire come qualunque altro. Perché io non vivo né nel mio passato, né nel mio futuro. Possiedo soltanto il presente, ed è il presente che mi interessa. Se riuscirai a mantenerti sempre nel presente, sarai un uomo felice. Ti accorgerai che nel deserto esiste la vita, che nel cielo vi sono le stelle, e che i guerrieri combattono perché questo fa parte della razza umana. La vita sarà una festa, un grande banchetto, perché è sempre e soltanto il momento che stiamo vivendo.”

E infine l’Alchimista, che gli trasmetterà le conoscenze per parlare con il Linguaggio universale…

Fu colpito da un presentimento: forse stava imparando anche lui questo famoso Linguaggio Universale, che conosce il passato e il presente di tutti gli uomini. “Presentimenti”, come soleva dire sua madre. Il ragazzo cominciò a capire che i presentimenti erano come delle rapide immersioni dell’anima in questa corrente universale della vita, dove le storie di tutti gli uomini sono legate intimamente fra di loro e dove possiamo conoscere tutto, perché tutto è scritto.

Una storia in cui tutto il flusso della vita è legato a ogni piccola particella del mondo…

Ogni qualvolta cerchiamo di essere migliori di quello che siamo, anche tutto quanto ci circonda diventa migliore.

In cui ogni gesto che compiamo ci porta o ci allontana dal nostro destino, in cui tutto è collegato, anche la gioia o la tristezza che generiamo e che riversiamo attorno a noi….

Le decisioni erano soltanto l’inizio di qualcosa. Quando si prendeva una decisione, in realtà si cominciava a scivolare in una forte corrente che ti portava verso un luogo mai neppure sognato al momento di decidere.

Non solo avventura ma anche profonde verità e filosofia (la leggenda personale. l’anima del mondo. Il linguaggio dell’universo. Il principio favorevole) in questo che è considerato un capolavoro mondiale della letteratura e che io propongo alla vostra lettura in quanto carico di significati… per riflettere, capire, imparare. Da leggere per crescere!

∼ Loriana ∼

Una ricerca comincia sempre con la fortuna del principiante e finisce sempre con la prova del conquistatore


L’Autore

coelhoPaulo Coelho

Prima di acquisire una notorietà internazionale e divenire un autore di best-seller mondiali, ha dovuto superare molti ostacoli. Durante l’adolescenza, ha subito la terapia degli elettroshock: accadde quando, tra il 1966 e il 1968, i genitori lo fecero ricoverare per tre volte in un ospedale psichiatrico, reputando un segno di pazzia il suo atteggiamento ribelle.
A causa della frequentazione di alcuni ambienti artistici, venne incarcerato e sottoposto alla tortura fisica per presunte attività sovversive contro la dittatura brasiliana.
Più tardi,  incontrò la rock star Raul Seixas e aderì al movimento hippie, vivendo quella che venne considerata l’età “dell’amore e della pace”, l’epoca di “sesso, droga e rock’n’roll”.
Insieme, tra il 1973 e il 1982, i due artisti composero circa 120 canzoni, che rivoluzionarono la musica pop in Brasile.
Hippie, giornalista, rock-star, attore, commediografo, regista teatrale e produttore televisivo; un insieme di attività che si interruppero nel 1982 durante un viaggio in Europa.
A Dachau, e qualche tempo dopo ad Amsterdam, Paulo ebbe un incontro mistico con “J”, il suo futuro mentore, che lo convinse a percorrere il Cammino di Santiago de Compostela, un pellegrinaggio medievale la cui strada si snoda tra Francia e Spagna.
Nel 1986 Coelho percorse il Cammino di Santiago: fu lì che riabbracciò il cristianesimo, ritrovando quella fede che gli era stata trasmessa dai gesuiti durante il periodo della scuola. Egli avrebbe descritto questa esperienza nel suo primo libro, Il Cammino di Santiago, pubblicato nel 1987 e tradotto in Italia nel 2001 da Bompiani.
L’anno successivo, uscì la sua seconda opera, L’Alchimista (pubblicata in Italia nel 1995 da Bompiani), quella che gli consentì di ottenere una fama mondiale.
Tra le altre sue opere troviamo Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto (1996), Monte Cinque (1998), Manuale del guerriero della luce (1997), Veronika decide di morire (1999), Il diavolo e la signorina Prym (2000), Undici minuti (2003), Lo Zahir (2005), Sono come il fiume che scorre (2006), Henry Drummond, il dono supremo (2007), La strega di Portobello (2007), Brida (2008), Il vincitore è solo (2009), Amore (2010), Le Valchirie (2010), Aleph (2011), Il manoscritto ritrovato ad Accra (2012) e Adulterio (2014), tutte pubblicate da Bompiani.
Paulo Coelho ha ricevuto numerosi premi internazionali.
Dal 2002 è membro dell’Accademia Brasiliana delle Lettere.
Insieme con la moglie Christina Oiticica divide la sua vita tra Rio de Janeiro e l’Europa.

Info tratte da sito ufficiale dell’autore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...