[ospiti] – GIVEAWAY: VINCI IL NUOVO LIBRO DI LAURA ROCCA!

header evento II Laura RoccaVINCI UNA COPIA EBOOK DEL NUOVO LIBRO  DI LAURA ROCCA

PARTECIPA AL GIVEAWAY, COMMENTA QUI!

 

Buongiorno a tutt*, car* followers!
Oggi un evento eccezionale nel nostro Salotto Letterario: è tornata a trovarci Laura Rocca, in occasione dell’uscita odierna del Secondo volume della saga de “Le Cronistorie degli Elementi” e per l’occasione è stato aperto un fantastico giveaway: per partecipare basta commentare sotto questo articolo per partecipare all’estrazione delle copie in palio!
 
Il Salotto letterario di Scintille d’Anima è quindi in grande spolvero per questa bella iniziativa e sono onorata che l’Autrice abbia deciso di lanciare il suo volume qui oggi, proprio nel giorno della sua uscita ufficiale su Amazon. E’ stato creato anche un evento omonimo su facebook, però per poter essere tra i concorrenti estratti occorre commentare in questo post.Tutto chiaro?
Sarebbe gradita poi una vostra visita negli account social dell’Autrice, per continuare a seguirla nella sua carriera letteraria. I recapiti sono indicati in questo articolo.
Quindi basta davvero poco: io e Laura vi aspettiamo in tanti! 😀
Allora, intanto vi presento il nuovo volume e poi si aprirà la chat con l’autrice che sarà qui con noi (dalle ore 14.00 alle ore 15.00) per rispondere alle vostre domande. Quindi preparatevi e siate puntuali!
Guardate lo splendido Booktrailer, tanto per farvi venire l’acquolina libridinosa… 😛

Le Cronistorie degli Elementi – libro Secondo – Il Regno dell’Aria

– Laura Rocca-

9007fec4-d82f-445b-b230-5810e68edbbe
Titolo: Le cronistorie degli elementi ~ Libro Secondo ~ Il Regno dell’Aria
Autrice: Laura Rocca
Editore: Self publishing su Amazon
Genere: Urban Fantasy/Paranormal Romance
Prezzo ebook: € 2,99 Gratis per gli iscritti Kindle Unlimited
Data di pubblicazione: 06.07.2015
 13644275_10209559938260330_210743607_n
“Il Regno dell’Aria” è il secondo libro della saga “Le Cronistorie degli Elementi”

TRAMA

Celine è convinta di essere una ragazza insignificante e invisibile, ma il destino ha in serbo altri piani per lei: non solo scopre un mondo di cui non conosceva l’esistenza, ma ne è persino a capo. Purtroppo questo dono inaspettato le preclude l’amore dell’unico ragazzo che le abbia mai fatto battere il cuore in diciotto anni. La profezia, infatti, lega il suo destino a quello dell’altro Prescelto, e il suo amato Aidan è irremovibile: non infrangerà le loro leggi perché non vuole esporla ad alcun pericolo.
Celine non può crogiolarsi nel dolore, non ha più tempo. I nemici stanno colpendo duramente i Quattro Regni, Fàs ha deciso di attaccare e il popolo si sente talmente abbandonato da aver perso ogni speranza. Le protezioni attorno al Regno dell’Aria stanno cedendo e, mentre il male si avvicina, Celine deve ritrovare la Lama d’Aria, dispersa da quasi vent’anni. La sopravvivenza del Regno dipende dalla riuscita della sua missione. L’unica possibilità di salvezza è nelle sue mani.
Alla scoperta di un mondo nuovo, immerso tra i ghiacci della Finlandia, Celine si appresta a sciogliere le fila di un antico mistero.

INTERVISTA logo

Loriana – Ciao Laura, mi fa piacere averti di nuovo qui nel mio Salotto Letterario, benvenuta! Dopo la lunga e articolata intervista della volta precedente, che potete leggere qui, ho nuove domande da farti, prima che poi siano i lettori a inviarti le loro via chat. Iniziamo!

Laura – Buongiorno, è un piacere essere nuovamente qui, ciao a tutti! 😀

Loriana – Intanto complimenti per la bella copertina. Ho visto anche il booktrailer ed è davvero ben fatto. Hai fatto realizzare entrambi da qualcuno specializzato? E se sì, come hai scelto lo studio grafico per la tua collaborazione con loro?

Laura – La copertina e il booktrailer sono molto importanti per me, non riuscirei mai a lasciarli totalmente in mano di qualcuno senza scegliere o decidere. Per la copertina ringrazio Atelier Grafico che impazzisce sempre dietro le mie indicazioni e tutte le volte riesce sempre a farmi felice.

Per il trailer invece si tratta completamente di opera mia. Li realizzo utilizzando Adobe premiere pro CS6 e Adobe After Effects CS6.

Loriana – La musica utilizzata per il booktrailer l’hai scelta tu?

Laura – Sì. Per la musica mi avvalgo del sito di musica free Jamendo.
Loriana – La copertina è molto importante come primo approccio con il lettore. Come selezioni le proposte grafiche, quali sono gli elementi fondamentali che ricerchi in un immagine che diventerà quella che caratterizzerà il tuo romanzo?
Laura – Le rappresentazioni visive dei miei libri hanno tutte un forte legame con la storia, devono rappresentarla, devono dire al lettore cosa troverà tra le pagine. A volte le penso già mentre sto scrivendo la storia, a volte nascono dopo.
Loriana – Questo è il volume n. 2 della saga de “Le Cronistorie degli elementi”. Ci sono nuovi personaggi? Novità?
Laura – I nuovi personaggi che incontreremo in questo volume sono i seguenti…
Aengus e Bhirginia  Loisgeach: La coppia fa la sua prima comparsa nello spin-off Aidan. Entrambi si uniranno alla spedizione. Aengus è il migliore amico di Aidan e come lui ha il potere del Fuoco. E’ un laoch forte e coraggioso. Bhirginia è sua moglie, il suo potere è quello dell’Acqua ed è una guaritrice. Aengus aveva smesso di rigenerarsi e combattere per stare al fianco della moglie, ma forse non è detta l’ultima parola, forse anche Bhirginia potrà seguire le orme di Buonia.
 
Maheloas Fuar: Giovane e bello è il Sovrintendente a capo del Regno dell’Aria. Il suo potere è quello dell’Aria. E’ succeduto al padre scomparso in circostanze misteriose. Governa il Regno con grande capacità e dedizione. Diventerà un alleato di Celine o un suo detrattore?
 
Ailie e Acheflow Àrdanach Sorelle gemelle, si uniranno alla spedizione in qualità di reclute. Il potere di Ailie è quello dell’Aria ed è una laoch, il potere di Acheflow è quello della Terra ed è una guaritrice.
 
Hewie Suaimhneach: Laoch che si unirà alla spedizione in qualità di recluta. Il suo potere è quello dell’Acqua, è il fidanzato di Ailie.
 
Eilidh: Un personaggio femminile già deceduto ma di cui si sentirà parlare.
 
Soilleir FiachL’equivalente di Kerra nel Regno dell’Aria. Forse ci stupirà con qualche prodigioso abito per Celine.
 
Kenner e Lioslaith Solus-ReulSono i genitori di Mavi e, (adottivi), di Aidan. In questo volume faremo la loro conoscenza. Il potere di Kenner è quello dell’Aria, Lioslaith ha invece il potere della Terra.
 
EithneUna donna molto misteriosa che sia Aidan sia Celine troveranno sul loro cammino.
Loriana – Uhm… un sacco di personaggi interessanti! Immagino ci saranno tante novità in questo nuovo capitolo della saga, ma non ti chiedo altro per non svelare nulla e lasciare ai lettori la curiosità di leggerlo 😛
Invito invece tutti a fare un salto negli account social di Laura Rocca, per scoprire molto altro rispetto alla tua produzione letteraria, perché non c’è solo la saga de “Le Cronistorie degli elementi”, c’è molto, molto altro di più! 😀
Ecco i contatti di Laura Rocca:
Sito autore: www.laurarocca.it
Bene, Laura, ricordiamo i volumi della saga già a disposizione su Amazon, per chi volesse addentrarsi nel tuo universo speciela e unico…
51hAkn4GGVL._SX348_BO1,204,203,200_

Il mondo che non vedi: https://www.amazon.it/mondo-vedi-Cronistorie-degli-Elementi-ebook/dp/B010GSPC58 Da un anno nella top 20 fantasy YA di Amazon.

Loriana – E adesso la parole passa a voi, car* lettor*: dalle 14 alle 15 aspettiamo le domande! Appena commenterete vi verrà attribuito un numero per partecipare all’estrazione dei premi in palio.
Forza, io e Laura siamo qui… 😉
– commentate sotto questo post –
logo CHAT

 

Annunci

126 thoughts on “[ospiti] – GIVEAWAY: VINCI IL NUOVO LIBRO DI LAURA ROCCA!

  1. Grazie mille Loriana per questo spazio! Aggiungo anche un altro premio! Visto che si tratta di una saga, se il vincitore non ha mai letto il primo libro, avrà in regalo anche quello. Almeno potrà leggere la storia da principio.

  2. Storia affascinante e originale l’dea dei quattro elementi.
    Volevo domanda a Laura come è nata l’dea della saga e come affronta il progetto di scrivere una saga, che tipo di lavoro richiede e che organizzazione. In particolare, hai già pianificato ogni volume o procedi di volta in volta, magari apportando variazioni a una trama definita? Grazie, Laura e … suerte per il libro. Un saluto carissimo a Loriana.

    • Innanzitutto grazie a te per la partecipazione e la domanda.
      Quando ho iniziato a pensare a questa storia sapevo che sarebbe stata una saga.
      Sono una persona prolissa e c’era davvero tanto da dire!
      Scrivere una saga in cui si inventa un mondo da zero, un universo che ha leggi sue, luoghi diversi da quelli reali, credenze diverse e mille altri dettagli richiede una pianificazione molto grossa, e tantissime ricerche.
      Il motivo fondamentale è che una saga, per essere buona, deve essere soprattutto coerente.
      Prima ancora di scrivere il primo libro ho scritto tutta la storia a grandi linee, dopodiché ho scritto i riassunti dei capitoli di ogni singolo volume. Di volta in volta li amplio e aggiungo poi i dialoghi, le descrizioni e tutto quello che serve a renderli dei veri e propri capitoli.
      Non me la sarei mai sentita di andare avanti a pezzi, troppi i rischi, soprattutto di perdita di coerenza dei personaggi.
      La nostra vita scorre, cambia e ci cambia, ma i lettori amano i personaggi per la loro identità e per ciò che sono, non vogliono poi ritrovarsi il protagonista che amano magari relegato in secondo piano o con un carattere totalmente contrapposto a quello con il quale è nato.
      Il primo dovere di uno scrittore è verso i lettori e le loro aspettative, non bisogna deluderle.

  3. Ciao Loriana e ri-ciao a Laura ^_^
    Mi è piaciuto molto seguire tutte le tappe del tour…
    Una cosa che ho sempre dato per scontato e mi sono invece sempre dimenticata di chiedere a Laura è: essendo una saga di più libri, ne farai uscire uno ogni anno? Più magari nel mentre ci delizi con qualche spin-off?
    Grazie care amiche e continuate così che siete grandi ❤

  4. Ciao Laura! Complimenti per i tuoi libri. Io non impazzisco per il genere fantasy ma vorrei comunque sapere il perché di questa scelta e dove trovi l’ispirazione per le tue storie. Grazie e in bocca al lupo!

    • Ciao Laura, benvenuta! Quante “laure” oggi! 😀
      Accomodati e serviti pure, sui vassoi ci sono bevande virtuali e virtual-dolcetti, ormai sei già venuta qui nel Salotto Letterario e sai che è anche casa tua. Un abbraccio e lascio la parola a Laura Rocca per rispondere alle tue domande 😀

    • Ciao a te Laura e grazie per essere qui.
      Fondamentalmente perchè secondo me si deve scrivere di ciò che si conosce bene. Io leggo prevalentemente fantasy, thriller e storici.
      Il thriller l’ho messo da parte perchè, per quelli come piace a me, ci vogliono davvero tantissime conoscenze che non ho. Non avrei mai voluto scrivere un libro mediocre. Per cosa riguarda lo storico ne ho pubblicato uno a puntate sul mio blog, trattandosi di romanzo a puntate il testo non ha la stessa cura del testo del libro ovviamente. Serve più che altro a dare un’idea del mio stile narrativo, l’editing sul libro è tutta un’altra storia.
      Il fantasy è il genere cui mi sento più vicina e, se è vero che per il thriller ci volevano tante conoscenze che non ho, per questo potevo inventare tutto.
      Non è così semplice come sembra però, bisogna sempre avere a cuore la coerenza, non si può inventare a caso.
      L’ispirazione per quello che scrivo mi nasce da dentro. Ho passato l’infanzia vittima di bullismo poichè portavo i busti correttivi e sin da quando avevo 11/12 scrivevo le mie storie in mondi perfetti dove non esistevano persone come quelle che mi circondavano. Se esistevano di solito non facevano una bella fine 😀
      Sono una persona che vive molto poco con i piedi per terra, fantastico tantissimo e questo spinge la mia immaginazione molto in là, tutto è nato come difesa dalle brutture della vita, e ha funzionato.

  5. Buongiorno Laura Rocca, Loriana e tutti i partecipanti.
    Lascio una domanda pre-giveaway, visto che dopo non posso esser on.line.

    Chi è e cosa fa Laura nella vita quotidiana?
    Grazie a stasera

  6. Ciao Laura grazie per aver accettato di rispondere alla mia domanda. Ho letto la trama . È un libro affascinante pieno di magia e fantasia. Quello che vorrei chiederti è cosa ti ispira a trasportare una persona dalla realtà al mondo fantastico e irreale. Io ho provato a scrivendo un racconto. Chiunque vorrebbe vivere nel mondo magico con più pace e tranquillità. Sicuramente più sicuro di un mondo reale. Secondo te cosa ci dobbiamo aspettare da un futuro dove tutto sta per cambiare . Dove magari la realtà potrà diventare un mondo irreale. Grazie mille spero di avere il tuo eBook

    • Ciao Francesca, grazie per aver partecipato.
      Il mio desiderio è proprio quello di donare a chi legge un viaggio di fantasia, qualcosa che lo aiuti a lasciarsi alle spalle, anche se per poche ore, la vita di tutti i giorni. Sognare non è concesso solo ai bambini, tutti ne abbiamo bisogno, la vita è già abbastanza difficile per privarsi dei sogni.
      Trovo che la situazione che ci circonda sia preoccupante, vedo sempre più famiglie e persone vittime del disagio sociale di quest’epoca e la cosa mi rattrista molto. Credo che ognuno di noi, nel suo piccolo e con le sue capacità, dovrebbe fare qualcosa per migliorare il mondo in cui viviamo.
      Io ho scelto di farlo con i miei sogni, per donare un po’ di gioia a chi vuole evadere.

      • Grande cosa che dici . Il sogno è la cosa più bella che esista . Continuare a sognare significa continuare a vivere . Grazie mille

      • Grazie a te per aver letto la mia risposta ed esserti interessata al mio libro.
        Condivido il tuo pensiero, la capacità di poter viaggiare con la fantasia è uno dei doni più preziosi concessi all’essere umano, non dobbiamo mai dimenticarcene!

  7. buon giorno. complimenti per l’idea e anche per la presentazione ! io non so a che tipo di pubblico e’ stato pensato da proporre,ma credo vada molto bene sia per gli adulti che per i ragazzi …io ho una libreria per bambini e ragazzi,in effetti e spesso mi chiedono libri di questo genere,credo propeio che lo prendero’ per loro. in bocca al lupo

    • Ciao Isabella, grazie per aver partecipato.
      L’idea di questa saga è partita da personaggi che avevo in mente cui desideravo dare una “casa”.
      Gli elementi perché sono affascinata da sempre dalla parte di filosofia che li tratta, poi il genere era anche po’ saturo di vampiri, licantropi, elfi, nani e troll. Ho pensato che una razza umana diversa sarebbe stata una novità.
      La circostanza che ha dato vita alla mia fantasia nasce da episodi distanti nel tempo.
      Alle medie ero vittima di bullismo, portavo i busti correttivi, non avevo amici e tutti mi facevano solo cattiverie.
      Ho deciso così di iniziare a inventare dei mondi dov’ero felice, avevo bisogno di un luogo sereno in cui vivere l’infanzia normale che non potevo avere nella realtà.

      • Isabella Vanini hai vinto! 😀 il tuo n. 9 è stato estratto tra tutti i partecipanti! Leggi il post in fondo e scopri che la sorpresa è addirittura DOPPIA! 😀
        complimenti e davvero grazie per aver partecipato…

  8. Ciao Loriana, ciao Laura! ❤
    Ho scritto un poema oggi a Laura riguardo ai suoi libri, quindi non mi dilungherò più di tanto. Mi limiterò solo a ringraziarla per avermi fatto apprezzare il genere fantasy; un fantasy diverso da quello che pensavo potessero essere solo libri come "Il signore degli anelli", e "La storia infinita". Libri, tra l'altro

  9. Buon pomeriggio Loriana, e felice di rincontrarti Laura.
    Come ben sai ho seguito con passione il blog tour di presentazione, ma tra le tante curiosità me ne sfugge una: C’è forse qualche messaggio criptato, da decifrare man mano che si va avanti nella storia, che vorresti trasmettere ai lettori che si avventurano nella vastità del tuo regno di carta? Grazie e ancora in bocca al lupo!

    • Ciao Claudia, grazie infinite per la tua partecipazione.
      Penso, (e spero), che il messaggio principale sia molto trasparente, è addirittura la frase di testa di questo libro.
      Non bisogna porsi limiti e catene, non bisogna mai arrendersi, bisogna credere in sé stessi, andare avanti sempre nonostante le difficoltà, accettare i sacrifici perché sono ciò che ci fa comprendere cosa amiamo davvero, quali sono le cose per cui vale la pena battersi. Le cose per le quali non siamo disposti a fare rinunce è meglio lasciarle da parte sin da subito, non fanno per noi.
      Non bisogna farsi cambiare dal mondo che ci circonda, bisogna viverlo restando fedeli a ciò che si è. Spero di aver soddisfatto la tua curiosità 🙂

  10. Ciao Laura e Loriana, innanzitutto tutto grazie per questo spazio. Io ho una curiosità, Laura vorrei chiederti: prepari una scaletta prima di uniziare un tuo romanzo o vai dove la storia ti porta, in modo istintivo e senza seguire regole particolari? Grazie 🙂

  11. Ciao a tutti. Non ho letto i romanzi dell’autrice, quindi non posso entrare nello specifico.
    Vorrei sapere quali sono le letture e i libri che maggiormente l’hanno ispirata.
    Reputo il genere fantasy molto difficile, quindi complimenti per questa saga.

    • Ciao Cristina, grazie molte per la tua domanda e per aver partecipato!

      La mia bibbia è quella del papà del fantasy, Tolkien, spero un giorno di essere capace a scrivere qualcosa di così grandioso.
      Tolkien è puro epic fantasy, il mio è un mix di urban ed epic.
      Quando i miei personaggi vivono a contatto con gli umani il loro mondo si mischia con il nostro, quando invece sono nei loro territori il contesto è completamente epic.
      Ti ringrazio per aver evidenziato la difficoltà del genere, molti pensano che i fantasy siano solo libri per bambini, quasi favolette.
      Su una cosa posso dirti di essere completamente in sintonia con il Maestro… i miei sono libri lunghi.
      Il primo supera le 600 pagine.
      Speriamo che anche il contenuto sia buono come quello del Maestro!
      Buona giornata e grazie per essere stata qui!

  12. Ciao Laura! C’è stato qualche particolare evento/esperienza realmente vissuta che ti ha ispirato o che magari hai proprio attribuito ai tuoi personaggi, facendola diventare un loro ricordo, per esempio?
    Alessia xx

    • Ciao Alessia e grazie per essere venuta qui!
      I miei libri sono la mia fantasia e cerco sempre di lasciare fuori la mia vita.
      Però posso dirti una cosa a questo proposito.
      Quando ero bambina ero perseguitata e vittima di bullismo, portavo i busti correttivi per la scoliosi e tutti mi prendevano in giro e umiliavano.
      In quel periodo è nato il desiderio di rifugiarmi in dei mondi miei, dove non esistevano quelle persone, dove avrei avuto degli amici, in un luogo nel quale avrei potuto essere felice e vivere la mia infanzia.
      Penso che questo abbia inciso moltissimo sulla mia fantasia, dovermi inventare una realtà parallela per riuscire a sopravvivere al brutto che mi circondava ha sicuramente contribuito a renderla attiva già sin dall’infanzia.

  13. Buongiorno Laura, ciao Loriana.
    Innanzitutto complimenti per i tuoi lavori e per il tuo saper trasformare fantasie in inchiostro da raccontare agli altri. Qual è il filo conduttore che va seguito leggendo i tuoi romanzi? Il lettore lo percepisce subito o è, piuttosto, un percorso nascosto che ognuno troverà da sé dipanandone l’intreccio? E poi, si tratta di intreccio o di fabula?

    • Buongiorno Giovanna, grazie per aver partecipato.
      Il messaggio principale spero e credo venga percepito chiaramente. Il valore dell’amicizia, dell’integrità morale, il saper crescere e affrontare la vita senza perdere di vista sé stessi e ciò in cui si crede. Non arrendersi, accettare i sacrifici come parte integrante di un processo che ci porterà a raggiungere ciò che desideriamo, ma che soprattutto ci consenta, se non ce la facciamo, di essere in pace con noi stessi poiché abbiamo fatto tutto quanto era in nostro potere per giungere alla meta.
      Il resto dei messaggi va percepito in maniera soggettiva, penso sia diverso anche a seconda dell’età che si ha nel momento in cui si affronta la lettura.
      I miei libri sono come una matrioska, ogni evento porta a un’altro, ogni azione s’incastra con ciò che avverrà in futuro.
      O almeno la mia speranza è di esserci riuscita.
      Mi piace molto ricevere i messaggi dei miei lettori sulle loro teorie sul dipanarsi delle vicende, ancora nessuno si è nemmeno lontanamente avvicinato a come andranno le cose e devo ammettere che ne sono molto felice.

  14. Buon pomeriggio a tutti e in particolare a Loriana e alla sua ospite !
    Vorrei chiedere a Laura quanta realtà c’è nel tuo fantasy e cosa vuoi trasmettere con la tua opera ?
    Grazie per l’attenzione 🙂

      • Vorrei che chi legge i miei libri riesca a lasciarsi, per qualche ora, la realtà alle spalle per fare un viaggio di fantasia.
        Desidero regalare dei momenti di gioia a chi vuole evadere.
        Per quanto riguarda il messaggio principale spero che dalla frase di testa che ho scelto per questo libro sia di chiara comprensione.

        «I limiti dimorano nella testa di chi li ha, nelle azioni di chi se li impone, negli occhi di chi li vuole vedere e nelle parole di chi non vuol sperare.»

        Bisogna credere in sé stessi, essere disposti a sacrificarsi, essere in grado di vivere senza permettere alla vita di cambiarci.

      • Si della tua vita, ma anche delle esperienze che pur non toccandoti direttamente magari lasciano un’impronta nelle tue emozioni…

      • Cerco sempre di lasciare fuori la mia personale realtà dai libri, quelli sono la mia fantasia.
        Per cosa riguarda invece cose che vedo e sento allora sì. Apprezzo molto poco della società odierna e cambierei parecchio.
        Ho cercato in tutti i miei libri di far passare un forte messaggio di uguaglianza, penso si percepisca.

  15. Ciao! Volevo chiederti se a tuo avviso il genere urban fantasy / romance non risenta ultimamente di trame troppo simili o scontate. Leggendo le sinossi si ha l’impressione che siano tutti uguali! Grazie , salutoni anche a Loriana!

    • Ciao e grazie per la tua presenza e per la tua domanda.
      Come scrittrice cerco sempre di evitare di generalizzare o dare giudizi in merito a questo poichè mi rendo conto per prima che scrivere una sinossi è un vero incubo. Non può essere troppo lunga, darebbe noia al lettore che passerebbe oltre, non può essere troppo ricca di particolari o svelerebbe l’intera vicenda. A volte si riesce a dire poco e niente di ciò che si vorrebbe dire.
      Ora parlo di libri famosi e non di self, ci tengo a specificarlo per non offendere nessuno.
      Mi è capitato di leggere saghe poco conosciute di cui nessuno parla in giro, che sembravano molto banali, e ritrovarmi completamente rapita o di leggere storie osannate e ritenute originalissime per poi trovarmi mortalmente annoiata.
      Non riesco a giudicare nessun libro dalla sinossi, forse perchè odio scriverle.
      Ad esempio trovavo davvero orrende le sinossi della trilogia di un’autrice tedesca, non avevo voluto comprare i libri da quanto le avevo ritenute noiose. Poi mi capitarono i libri in offerta in formato digitale e li presi tutti e tre. Quando li lessi mi insultai da sola per non averlo fatto prima, li avevo messi da parte proprio per la sinossi e sono finiti al terzo posto nelle mie saghe preferite.

  16. Carissimi followers mi ha fatto proprio tanto piacere ritrovarvi qui, dopo parecchio tempo di inattività, soprattutto perché Laura Rocca lo meritava: in occasione dell’uscita su Amazon del suo nuovo romanzo, proprio oggi, ha deciso di dedicarci del tempo e di mettere in palio il suo ebook. Mi onora e ne sono fiera, anche perché con lei ne è nato un bel rapporto costruttivo di confronto e collaborazione 🙂
    Annuncio lo stop ufficiale: l’incontro con l’autrice termina qui e quindi chiudo la chat con Laura. A breve procederemo con l’estrazione del premio in palio. Ognuno di voi ha ricevuto il proprio numero e annunceremo il nome del vincitore anche qui sul blog, oltreché con messaggio mpv.

    Sono stata felice di poter incontrare di nuovo tutti voi e vi abbraccio con affetto. ❤ ❤

    Vi invito a rimanere ancora un po' qui con noi: intanto vi informo che fondo alla sala continuano a esserci vassoi di virtual-dolcetti e bibite, vi invito a servirvi secondo i gusti! 😛

    A tra poco per l'annuncio finale…

  17. Ecco i nomi dei partecipanti al giveaway e i relativi numeri di abbinamento

    GIOVANNA 1
    LAURA B. 2
    SARA 3
    LAURA B. 4
    GRAZIA 5
    MONICA ROSINA 6
    FRABLE 7
    VALERIA 8
    ISABELLA 9
    LUCA 10
    CLAUDIA 11
    SABRINA 12
    CRISTINA 13
    ALESSIA 14
    BARBARA 15
    LASKIMI 16

  18. Bella sorpresa che ci ha fatto Laura Rocca: alla vincitrice ha regalato la saga completa (almeno per ora) de Le Cronistorie degli elementi, quindi non un ebook ma ben due!
    Grazie davvero a Laura ❤
    Complimenti alla vincitrice, Isabella ❤

    Alla prossima, vi aspetto numerosi per un altro nuovo appuntamento del Salotto Letterario… ‪#‎siateci‬

    • Ciao Pietro, sì l’evento si è concluso… ma puoi sempre fermarti qui nel Salotto e servirti di dolcetti e bevande virtuali: ce ne sono a volontà e sono li per darti il mio personale benvenuto! 🙂 Se hai voglia di lasciare un messaggio o commento a Laura puoi farlo comunque. Un abbraccio e grazie x essere passato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...