[letti per voi] – MEDICAMENTA, antologia di racconti autori vari | a cura di Valeria Bianchi Mian e Silvia Rosa | Donne allo specchio, racconti di vita

scarica l’antologia gratuitamente qui http://www.art10100.com/medicamenta/

«Medicamenta, lingua di donna e altre scritture» è un’antologia che da voce all’universo femminile.

Frammentate emozioni, squarci di ricordi che tornano con refolo di vento del passato. Rimpianti. Amori. Rabbia. Colori e sfumature. Chiaro scuri pennellati ad arte, per definire i contorni di esistenze di donne fatte di sensazioni, di approcci alla vita, di cura degli affetti e delle radici, di voglia di rompere il solito, le catene, acciuffando spiragli di libertà.

«Medicamenta» è tante voci, tutte diverse, unite insieme per dare ognuna un colore di questo arcobaleno che è donna.

Ne consiglio la lettura e segnalo all’interno dell’opera i titoli:

“Nonna” di Valeria Bianchi Mian: lo avevo già letto e lo ricordavo bene, perché mi aveva colpito lo stile e la narrazione, con passaggi aulici, pur senza orpelli… bello!

“Nonnina rifiorita” di Silvia Rosa: mi sono ritrovata in questo racconto per stesa sensibilità e stesso sentire, un racconto pieno d’emozione e qualche rimpianto.

«Poi le foto in bianco e nero, vecchissime, le adoro, per l’odore che hanno e per i mondi lontani che portano racchiusi in sé. Per gli sguardi che ancora non sanno l’avvenire, e qui, da questo mio presente, che  è il futuro neppure immaginato o sperato di questi occhi, si affacciano, mi pare con una domanda a cui il tempo ha risposto. Ho sempre sognato, fin da bambina, di spuntare in una di queste vecchie foto, lì dentro, di dire per esempio: ma lo sai chi sono io? Sono la tua futura nipote! Chissà se sarebbe stata felice, mia nonna ragazzina, di sapere che ci sarei stata io, un giorno.»

“Figlia di N.N.”, di Silvana Caterina Acerni: in questo racconto ho ritrovato la rabbia e la voglia di spezzare il cerchio, la volontà di essere attrice del proprio destino.

“Giuseppina”, di Laura Campagnoli racconta storie di vita del secolo scorso, tratteggiate con quell’alone del passato che è già rimpianto.

“La Sedia”, di Emma Fenu, è l’esempio di come un racconto breve, fatto di poche righe riesca a dettagliare i modo netto i personaggi, suscitare emozioni, svelare segreti, evocare ricordi dolorosi, dove l’amore non è come lo si desidera.

Struggente ricordo d’infanzia e malattia di una padre, dove un figlio diventa medico e la madre figlia-paziente; ruoli sovvertiti che non rendono immuni dal dolore, è quello di Enrico Marià.

Anch’esso struggente, ma non intriso di dolore ma pieno di delicato amore e vivido ricordo, è il racconto breve “Il quadro”, di Maria Cristina Sferra, dedicato alla madre.

Cito, inoltre, la filastrocca insolita, che riporta a immagini comuni, familiari e quindi immediatamente care a chi legge, di Maria Pia Barraco. Il racconto di Benedicta Igoube, dell’associazione Almaterra, che ci narra di vite lontane, civiltà diverse, modi differenti di affrontare l’esistenza.

Ecco l’elenco degli autori che hanno partecipato alla raccolta: Acerni Silvana Caterina, Barraco Maria Pia, Campagnoli Laura, Cometto Alice, Donna Angela, Fenu Emma, Ferraresso Fernanda, Iguobe Benedicta, Lessio Donatella, Marià Enrico, Mellano Sara, Moiso Cristina, Olivari Giovanna, Orbassano Ornella, Ortolani Fabrizio, Perdomo Davide, Saggese Marcella, Savitri Ferendeles Davide, Sferra Maria Cristina, Toscano Roberta.

Loriana Lucciarini

scarica l’antologia gratuitamente qui http://www.art10100.com/medicamenta/

Annunci

One thought on “[letti per voi] – MEDICAMENTA, antologia di racconti autori vari | a cura di Valeria Bianchi Mian e Silvia Rosa | Donne allo specchio, racconti di vita

  1. Pingback: Le mie letture nell’anno 2017 | Scintille d'Anima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...