[letti per voi] – QUELLO CHE RESTA, di Serena Maiorana | La storia di Stefania Noce, vittima di violenza. Un’esistenza che resta e r-Esiste nonostante tutto

LINK PER L’ACQUISTO

Serena Maiorana ha la precisione e puntualità da giornalista e l’impeto di un cuore da romanziera.

«Quello che resta – storia di Stefania Noce – Il femminismo e i diritti delle donne nell’Italia di oggi» (edizioni Villaggio Maori) unisce l’inchiesta giornalistica, la denuncia sociale e l’approfondimento alla narrazione.

«Quello che resta» è un gran bel libro, che scuote, commuove, pervade chi si avventura in quelle pagine.

Un libro dove c’è rabbia e impotenza ma anche amore e memoria, per continuare a far vivere il sorriso di Stefania oltre tutto, oltre il brutale assassinio, anche dopo la morte.

Perché di morte, di vita, di amore che non è amore si parla in questo libro. E di una storia vera, che è quella di Stefania Noce, ammazzata dal suo ex. Un esito sempre più frequente, che porta con sé un carico di sofferenza e dolore che è difficile affrontare. Della vita di Stefania, solare, piena di energia, impegnata politicamente, Stefania a cui «(…) piaceva la letteratura, l’arredamento etnico, la musica balcanica e la voce rauca di Janis Joplin. Le piacevano gli orecchini grandi, le piaceva ballare, le piaceva scrivere e le sarebbe piaciuto viaggiare. Una volta era stata a Praga. Per il resto del mondo le è mancato il tempo.»

Un libro da leggere. Da leggere e rileggere, perché davvero ben scritto, con maestria letteraria, momenti lirici e intensi e precisione giornalistica, nel raccontare dettagli e notizie reali, senza fare sconti a nessuno.

Da leggere perché la memoria di Stefania Noce deve rimanere viva.

Da leggere per capire, approfondire gli scenari, le motivazioni, le implicazioni culturali di una violenza che quasi ogni giorno rende vittima una donna come noi.

«C’è poi un altro particolare di questa storia che è molto importante sottolineare. Stefania era femmina. Lo era nelle movenze, nella forze e nella consapevolezza. E poi ancora di più: Stefania era femminista. Difficile a dirsi oggi in questo paese disperato. L’Italia è un paese ostile alle donne. Un paese che non sa e non vuole difenderle. E che, così facendo, non salva nemmeno i suoi uomini. Forse è per questo che, paradossalmente, parlare di femminismo nel Belpaese a molti pare un’eresia.»

I miei complimenti all’Autrice che ha saputo gestire una pubblicazione di questo tipo, strutturandola in parte narrativa e parte di approfondimento tematico, senza scivolare nel pietismo o nel sensazionalismo ma facendo, invece, un ottimo lavoro di documentazione e denuncia, realizzando un lavoro a tutto tondo.

Consigliatissimo. Acquistatelo qui

Loriana Lucciarini

 

Annunci

One thought on “[letti per voi] – QUELLO CHE RESTA, di Serena Maiorana | La storia di Stefania Noce, vittima di violenza. Un’esistenza che resta e r-Esiste nonostante tutto

  1. Pingback: Le mie letture nell’anno 2017 | Scintille d'Anima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...