[Letti per voi] – Maria Teresa Casella: «Storie sbagliate» | Un trittico di donne capaci di risorgere dalle ceneri, storie forti che s’installano nel cuore e non vanno più via

Storie Sbagliate è un trittico di racconti ispirati a tre donne del nostro tempo segnate da profonde ferite esistenziali. La strada della rinascita sembra impraticabile per loro, eppure, grazie a un bizzarro legame che le unisce malgrado la solitudine, le diversità e il passare degli anni, ognuna riesce a trovare una ragione per andare avanti, pur pagando costi altissimi. Carmen scopre un segreto che sovverte l’ordine della sua vita distruggendone ogni certezza; la sua reazione è di rifiuto e fuga. Melody è nata donna in un corpo di uomo; vive l’ambivalenza sessuale come una condanna, ma non riesce ad affrontare il dilemma legato al cambio di sesso. Joanna ha subìto fin da piccola abusi che l’hanno trasformata in un mostro assetato di vendetta; sentirsi per la prima volta amata, la spinge a un sacrificio estremo. Carmen, Melody e Joanna rischiano di perdersi nella disperazione. Ritroveranno la dignità e la fiducia in loro stesse rimettendo in gioco i grandi sentimenti.

 

Maria Teresa Casella è autrice abile, dotata di sensibilità e tecnica.

Di lei avevo letto il suo precedente romanzo «Amore Obliquo», un noir psicologico che mi era piaciuto tantissimo, così ho preso l’ebook di «Storie sbagliate» appena l’Autrice l’ha pubblicizzato. Amo il suo stile, la capacità di tessere storie complesse, pregne di approfondimento psicologico, con un’ambientazione ben delineata e personaggi sfaccettati.

Ero certa che non mi avrebbe delusa e così è stato, lei è una conferma! 🙂

 

«Storie sbagliate» è un trittico di racconti intensi, graffianti, che lasciano il segno e che rimangono. Tre donne apparentemente  tanto diverse e distanti da non avere nulla in comune, legate invece dal filo del destino e da quello delle possibilità.

Ho trovato figure forti di donne dentro vite allo sbando. Esistenze invischiate nel dramma e nel pantano delle possibilità negate, tradite da un affetto anelato, rincorso e rifiutato. Donne perse nel tragitto che va dallo specchio all’immagine riflessa, quella di un’altra o di un corpo nemico. Storie abbandonate all’angolo, dopo uno sguardo in cui manca l’intesa. Vite rinnegate, scansate, di cui noi osservatori di passaggio notiamo pochi frammenti in un’occhiata distratta sufficiente però a farci scappare spaventati per tenerci alla larga da esse, perché forte è il terrore di venire invischiati in quella spirale che disgrega tutto quello che c’è un’anima e che la porta a perdersi, perdersi per un amore esclusivo, un gesto estremo, per la rabbia inespressa che trasforma tutti in vittime. O per la fragilità che spezza la speranza levandogli le ali di farfalla, per una fuga disperata, quanto vana, dal proprio dolore e dalla spietata della resa dei conti, che ognuno di noi – prima o poi – è costretto a fare.

Esistenze sbagliate, certo. Che però, inaspettatamente, non finiscono nel punto di non ritorno; non si concludono in fondo al baratro.

Perché oltre al perdersi c’è il ritrovarsi. La rinascita dalle proprie ceneri. La forza vitale che trasforma queste donne disgregate in Fenici per ridare loro futuro e ali tra spicchi di luce.

 

Lettura consigliata per la qualità e lo spessore delle storie narrate, capace di emozionare e coinvolgere.

Loriana Lucciarini

3 pensieri su “[Letti per voi] – Maria Teresa Casella: «Storie sbagliate» | Un trittico di donne capaci di risorgere dalle ceneri, storie forti che s’installano nel cuore e non vanno più via

  1. Pingback: Le mie letture nell’anno 2017 | Scintille d'Anima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.