[progetti] – Solidarietà e Cultura: Autore in bicicletta | 1200 km di mobilità slow per raccogliere fondi per i bambini delle popolazioni colpite dal terremoto nel 2016. Gino Marchitelli ci racconta il progetto

Car* followers voglio farvi conoscere un progetto che è una figata! 😀

Un progetto un po’ folle che vede l’autore che l’ha ideato, Gino Marchitelli (noto autore di gialli e noir, pubblicati con Fratelli Frilli editori), coinvolto in prima persona in un tour da Milano a Carovigno in sella alla bici, pedalando e macinando chilometri, con l’intento di raccogliere fondi per un progetto indirizzato ai bambini colpiti dal sisma del 2016. Un’impresa ardua che trovo giusto sostenere!

Da San Giuliano Milanese a Carovigno, circa 1200km in bicicletta con 9 tappe di incontri e presentazioni di un libro illustrato per bambini per sensibilizzare e raccogliere fondi da destinare a laboratori artistici di aiuto ai bambini terremotati di Visso (MC) e Amandola (FM) gestiti dagli insegnanti specializzati dell’associazione Mus-e Italia Onlus – www.mus-e.it)

[MUS-E (MUSIQUE EUROPE) è un progetto multiculturale europeo dedicato ai bambini che si propone di contrastare, attraverso esperienze artistiche, l’emarginazione e il disagio sociale nelle scuole dell’infanzia e primarie pubbliche].

Guardate un po’ qui! ↓↓

capture-20170711-162420.png

Per non dire inesattezze, vi riporto qui il testo scritto direttamente da lui, per completezza di informazione.

GINO MARCHITELLI scrive:

Mi chiamo Gino Marchitelli e sono un autore di romanzi Noir, ma anche di libri per bambini come quello oggetto di questo progetto, mi piace viaggiare in bicicletta e ricercare nella mobilità “slow” una modalità di rapporto con il territorio e con il “viaggio” a dimensione umana. Un modo di muoversi che vede nel camminare, nel passeggiare e nello spostamento in bicicletta una possibilità di “ritornare” ad assaporare gli ambienti che ci circondano lontano dallo stress e dalla frenesia caotica dell’utilizzo dei mezzi a motore, inquinanti e nemici della possibilità di vivere appieno il “ritmo” del salutare turismo slow.

L’Italia è un Paese che andrebbe vissuto anche e soprattutto attraverso forme di turismo dolce e lento dove ogni viaggiatore possa godersi le enormi potenzialità e bellezze che ci circondano, sia culturali che artistiche e naturali, e che fanno della nostra nazione una rarità nel mondo intero.

Insieme all’Associazione Culturale IL PICCHIO di San Giuliano Milanese, di Carlo Pagliacci di Zefiro Edizioni, di alcune sezioni A.N.P.I., di scrittori del genere Noir che conosco e verso cui nutro stima profonda, di persone che lavorano e promuovono l’utilizzo della bicicletta come la FIAB, la Ciclo-officina di Pescara e Bicipolitana, alcuni rappresentanti della CGIL, e di donne e uomini socialmente sensibili e impegnati anche politicamente ho deciso di mettermi in gioco per lanciare un piccolo, ma significativo progetto, di solidarietà attiva per gli alunni delle scuole di Visso e Amandola, comuni duramente colpiti dal sisma nel centro Italia del 2016.

L’idea mi è venuta nel momento in cui mi sono ritrovato a dover girare l’Italia per presentare il libro illustrato per bambini “Ben, Tondo e gatto Peppone”, ho pensato che forse, utilizzando anche le conoscenze e le relazioni costruite in anni di incontri, dibattiti e presentazioni dei miei libri, avrei potuto trasformare in quest’estate 2017, il mio dover girare per presentare il libro in un progetto virtuoso collettivo e solidale per provare a sensibilizzare un po’ di persone a ri-attenzionare tutti noi sul dramma vissuto dai terremotati. Ho già organizzato e partecipato a diverse operazioni di sostegno a chi è stato colpito dal sisma attraverso attività di aiuto sia economico che in beni di prima necessità alle brigate di solidarietà attiva che operano in quei territori e al comune di Gagliole (MC).

Le popolazioni colpite nel 2016, come quelle colpite dai precedenti terremoti e dalle varie catastrofi naturali [ma poi proprio così “naturali?] hanno bisogno continuo e per lungo periodo di sostegno, certo economico, ma soprattutto di “attenzione” ai loro bisogni, alle loro storie di uomini, donne, vecchi e bambini che hanno spesso perso tutto e che percepiscono di fronte a sé percorsi quasi insormontabili. Eppure sono persone come noi che si rimboccano le maniche e si rimettono al lavoro per “ricostruire” materialmente e per ridare speranza, spesso abbandonati dalle Istituzioni e dai poteri che si dimenticano troppo in fretta dei drammi della gente comune.

E’ evidente che un modesto elettricista e modesto scrittore qual io sono, non abbia la possibilità di “modificare” lo status delle condizioni di vita di chi ha subito quel disastro, ma ritengo – così come migliaia di altri nostri connazionali – contribuire ATTIVAMENTE a costruire piccoli percorsi e progetti che possano dare concretamente una mano.

In questo caso ho incontrato l’Associazione Mus-e Italia Onlus che realizza progetti importanti per contrastare l’emarginazione e il disagio sociale nelle scuole attraverso le arti, e sicuramente il terremoto è un fatto che comporta grave stress, disagio ed emarginazione. Essendo anche musicista ritengo che il poter realizzare laboratori di aiuto ai bambini – in questo caso di Visso e Amandola perché abbiamo contatti con autorità e insegnanti del posto – possa rappresentare un piccolo ma significativo contributo di intervento solidale presso di loro.

Da qui l’idea di percorrere l’Italia, la dorsale Adriatica, in bicicletta e portare il libro e le canzoni tratte da esso in incontri e presentazioni finalizzati alla raccolta fondi da destinare ai due laboratori Mus-e. Più fondi si

raccoglieranno più lunghi ed efficaci potranno essere i progetti. Nel corso degli incontri altre associazioni culturali, librerie, singoli e singole sensibilizzati, ciclisti e amanti della mobilità slow, persone che si adoperano per aiutare i terremotati potranno ascoltare e portare il loro contributo. Ovviamente ci sarà un’auto di supporto al percorso condotta da Antonio Impiombato dell’A.C. Il Picchio che trasporterà i libri, l’acqua, la chitarra, e tutto il necessario al viaggio e farà da protezione nelle strade a traffico misto.

IL CROWDFUNDING

Le adesioni potranno essere realizzate con due distinte linee di finanziamento: la prima è un crowdfunding che sarà in linea per 90 giorni da Agosto [orientativamente dal 18.8 – 17.11] a Novembre compreso, qui si potranno versare delle quote libere e anche a fronte di ricompense che saranno poi inviate sia al sottoscrittore che con consegna di copie del libro ai bambini delle scuole di Visso e Amandola. Ogni quota sarà composta da una parte che coprirà le spese minime relative alle ricompense, spese ecc. e una quota pulita che andrà a finanziare i laboratori Mus-e. La piattaforma crowdfunding che verrà utilizzata è www.becrwody.com [Parma] che ha già portato a conclusione efficacemente molti progetti di musicisti, autori, pittori e cantanti conosciuti e non. E’ una piattaforma di raccolta fondi a completa garanzia dell’utente che sostiene il progetto, che controlla che tutta l’operazione sia regolare e versa i fondi solo DOPO l’effettivo raggiungimento dell’obbiettivo del progetto. E’ tutto verificabile pubblicamente.

Il progetto verrà pubblicizzato sui vari portali social, radio popolare, giornali locali, FB ecc..

La seconda linea di finanziamento sarà il versamento sul conto corrente dell’associazione culturale IL PICCHIO di fondi che serviranno a coprire le spese vive del viaggio da Milano a Brindisi [pernottamenti, vitto, alloggio, carburante dell’auto al seguito, pezzi di ricambio bici ecc.], la caratteristica del secondo finanziamento è che TUTTI i fondi che rimarranno grazie alla riduzione di spese dovute all’ospitalità organizzata dalle amministrazioni, dalle associazioni, dai singoli, dalle librerie, ANPI, PRC ecc, lungo il percorso verranno poi versati nel progetto e nel crowdfunding.

Quindi più ospitalità riceveremo più fondi rimarranno.

Per fornire un esempio versando la quota di 50,00€ nel crowdfunding si riceverà una copia del libro a casa, due copie verranno consegnate ai bambini di Visso e Amandola e 25,00€ andranno al progetto laboratori Mus-e e via dicendo [tutti i particolari delle varie distribuzioni delle quote saranno dettagliati all’atto della presentazione del crowdfunding].

Molte sono già le realtà che sensibilizzate stanno aderendo al progetto anche in forma di sponsorizzazione, il Centro Commerciale Le Cupole e il Carrefour di San Giuliano Milanese, le Officine Wort di Imola, l’ANPI di Atessa (CH), la Ciclo-Officina di Pescara, Bicipolitana che seguirà giornalmente con interviste e un blog il percorso, Radio Popolare di Milano che ci intervisterà quotidianamente, i giornali IL GIORNO, IL CITTADINO, LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, le associazioni Bici & Solidarietà, Liberi di… e Il Kantiere Sociale Peppino Impastato di Carovigno, l’amministrazione comunale di Grottammare e molte altre realtà che stanno aderendo all’appello.

IL GIORNO 17 Giugno 2017

LE TAPPE SARANNO INDICATIVAMENTE LE SEGUENTI [alcune sono ancora in fase di definizione in termini di luogo ed ente organizzatore]:

18 Agosto ore 11.00, conferenza stampa e incontro con i giornalisti presso Centro Commerciale Le Cupole di San Giuliano Milanese

19 Agosto partenza da San Giuliano con arrivo previsto provincia di Parma per pernottamento

20 Agosto da Parma a Cavezzo (MO) con ospitalità e cena divulgazione evento e raccolta fondi

21 Agosto da Cavezzo a Imola con ospitalità e cena per evento e raccolta fondi, Officine Wort [Luca Occhi]

22 Agosto da Imola a Cesenatico presentazione del libro e musica in una libreria, raccolta fondi e ospitalità

23 Agosto da Cesenatico a Rimini [conferenza stampa nel centro commerciale Le Befane], ripartenza per Pesaro, pernottamento

24 Agosto da Pesaro a Chiaravalle (AN) presentazione del libro e raccolta fondi e ospitalità circoli

25 Agosto da Chiaravalle/Senigallia a Grottammare, incontro con sindaco, cena e raccolta fondi, ospitalità

26 Agosto Fermo nell’ambito del Festival Filo-Fest presentazione del libro e canzoni e incontro con le autorità di Visso e Amandola.

27 Agosto da Fermo a San Benedetto del Tronto incontro divulgativo, presentazione e raccolta fondi,

28 Agosto ospitalità presso festa PRC di Pagliare di Spinetoli per divulgazione e raccolta fondi, ospitalità

29 Agosto da San Benedetto del Tronto a Pescara, incontro, festa, divulgazione con presentazione e raccolta fondi, ospitalità Ciclo-Officina

30 Agosto da Pescara a Vasto, incontro in libreria, presentazione, raccolta fondi, organizza ANPI Atessa

31 Agosto da Vasto a zona Foggia, viaggio arrivo a San Giovanni Rotondo (FG) [o altra località nei dintorni in definizione] con, ospitalità PRC

1 Settembre ospitalità a San Giovanni Rotondo (FG)

2 Settembre da San Giovanni Rotondo a Molfetta (BA), incontro, presentazione, raccolta fondi

3 Settembre da Molfetta arrivo a Carovigno, conclusione percorso

4 Settembre conferenza stampa serale in piazza, incontro con le associazioni, autorità, con rappresentanti di Mus-e Onlus Italia e dell’Associazione Culturale IL PICCHIO che verranno a presenziare e portare i saluti con l’editore Carlo Pagliacci per la Vento di Zefiro Edizioni.

OBBIETTIVO: obbiettivo raccolta globale lorda di 6.000,00€ / pari a netti circa 4.000,00€

Associazione Culturale Il Picchio e Gino Marchitelli, San Giuliano Mil.se 20.06.2017

 

[ospiti] – Cristiano Pedrini e il suo mondo di storie

Buongiorno car* followers! 😀

Vi voglio far conoscere uno scrittore italiano emergente.

Ha scritto un sacco di storie trattando tematiche LGBT, con sensibilità e attenzione;  dimostra una curiosità per il mondo letterario e una disponibilità a collaborare con i colleghi che mi ha stupito: parlo di Cristiano Pedrini.

Cristiano ha una sua pagina facebook aperta anche ad altri autori, dove pubblicizza il lavoro di altri. Non è cosa comune, anzi è rara perché è sempre più difficile trovare persone disposte a collaborare, supportare, far conoscere altri autori e autrici. Sempre più spesso ormai è una rincorsa a una vetrina singola; solo ed esclusivamente per se stessi. E invece… Cristiano mi ha ospitata, parlando delle mie pubblicazioni ai suoi lettori e ho voluto ricambiare.

Quando gli ho chiesto di inviarmi la sua biografia e illustrarmi i suoi lavori non pensavo mi inviasse così tanto materiale! Ha tanti titoli all’attivo, pur essendo giovane e pubblicando da pochi anni! 😀

Vi ho incuriosito? Ok, seguitemi…

Ecco a voi Cristiano Pedrini…

Lui si presenta a voi in questo modo:


Classe 1972, lavoro dal 1998 in una biblioteca della provincia di Bergamo. Autore emergente dal 2014, dopo aver collaborato alla realizzazione di numerose iniziative culturali nel territorio dove risiedo ho lasciato che la passione della scrittura, che mi accompagna fin dall’adolescenza si riprendesse il suo spazio naturale dopo una lunga pausa, di oltre venti anni, si è ripresa il suo spazio naturale e nell’estate del 2014 ho ripreso questo bellissimo viaggio alla scoperta di me. Sono autore di Klein Blue (Aletheia Editore), Le regole di Hibiki (Fdbooks), Opportunity, Rhapsody, Infinity e Madras.


Le sue storie? Eccole qui!

 

La teoria del pettirosso

Ross è il direttore del Byron, un grande biblioteca che dirige e vive con amore e passione. Le sue giornate scorrono tranquille almeno sino a quando Nathan, un giovane senzatetto dall’oscuro passato, non viene sorpreso rubare all’interno del locale e quindi condotto da lui per l’increscioso evento. Dal momento in cui Ross conosce Nathan, però, ne rimane come folgorato e secondo la teoria del pettirosso, sente quasi il bisogno di aiutarlo e prendersi cura di lui sin dal primo istante.

I due, così diversi e sempre più vicini, attraverso situazioni di pericolo e d’amore, si troveranno a prendersi cura delle loro vite e differenze, mentre un segreto terribile incombe sulla vita del giovane ragazzo.

Ross non si scoraggerà mai e lotterà per lui con tutte le sue forze, ma potrà l’amore salvare dai pregiudizi e dal passato, regalando infine un nuovo inizio?  Acquistalo qui

 

Opportunity, Rhapdosy e Infinity

Questa trilogia presenta due personaggi…

Rey e Julian appartengono a due mondi diversi: il primo è un venticinquenne squattrinato e il secondo un Conte, un capriccioso e ricchissimo diciassettenne che ancora non conosce la vita e l’amore. I due ragazzi non potrebbero essere più diversi eppure, quando s’incontrano, Rey insegna qualcosa a Julian, qualcosa che poi si cementa e diventa profondo.

In una lotta contro forze esterne e interne, i due ragazzi impareranno ad accettare quello che sono e provano, resistendo alle minacce di un mondo crudele che sfrutta le debolezze per colpire e che desidera tutte le ricchezze altrui per andare avanti. In un susseguirsi di scene romantiche, intense e avventurose.

Perché c’è sempre un’opportunità per tutti, nella vita, anche per l’amore, anche per la diversità e persino per capire e accettare chi siamo, condividendo esperienze e cuore.

Infinity – acquistalo qui   

Rapsody – acquistalo qui

Opportunity – acquistalo qui


Madras

Jasper Lytton è il nipote del governatore della regione di Madras, una delle perle più preziose e redditizie dell’Impero britannico,  una terra lontana, meta finale del lungo viaggio che egli ha intrapreso.

Lawrence è uno schiavo che grazie al volere del giovane inglese sarà di nuovo libero dopo essere stato la merce in un’asta molto particolare. Ma a che prezzo il giovane indiano baratterà la sua libertà?

Da quel momento tutto cambierà per entrambi: l’amore li condurrà verso quello che oltre a essere un viaggio tra la maestosità del mare e l’esotica e incredibile natura di quelle terre, lo è anche tra l’incredibile grandezza del cuore umano, trascinandoli in balia di infinite emozioni e pericoli. Acquistalo qui

 

“Le regole di Hibiki”

“Toccami, fai quello che vuoi… mi disse al nostro primo incontro, ma non credere di poterti innamorare di me… ed evita di perdere tempo a farmi stupidi regalini; io non sono un animaletto da compagnia”.

Hibiki è un diciottenne londinese che da quando ha perso la madre, si occupa del fratellino Owen che ha dodici anni e una grave malattia. Per questo motivo Hibiki vende se stesso mettendosi alla mercé di Gregory, un uomo che è attirato dalla sua mente e il suo carattere piccato e che gli fornisce il sostentamento in cambio di un po’ di passione. Tutto cambia, però, quando Owen lo costringe a cambiare lavoro e conoscerà Chris, uno dei più importanti avvocati e uomini di Londra, che sarà da subito attirato dalla poliedrica, forte e sfrontata personalità del ragazzino.

Peccato che da quell’incontro che presti diverrà qualcosa di diverso, le sicurezze di tutti verranno minare. Così tra avventure, sentimenti, emozioni e pericoli, Hibiki e Chris lotteranno per il loro amore, fatto di emozioni e passione, rischiando ogni cosa per aver salvo il cuore.

Ma il loro giovane amore potrà resistere tra i segreti e quel vortice di eventi che li travolgeranno? Acquistalo qui

 

 “Buon Natale Hibiki”

Per Hibiki Cole quello che sta per vivere è il suo primo Natale sereno. Dopo essersi lasciato alle spalle una vita difficile ed aver trovato lavoro allo studio legale di Chris Page, egli desidera con tutto se stesso che quei giorni di festa siano per lui e per le persone a cui vuole bene uno spartiacque tra passato e futuro.

Ma i ricordi si alterneranno a nuovi ed insoliti incontri che faranno riemergere il suo modo di essere e di affrontare la vita. Acquistalo qui

 

 

“Klein Blue”

Nord dell’Inghilterra… Una piccola isola, in mezzo ad un lago… Un vecchio albergo diroccato che ricorda i fasti della Belle Époque… Un ragazzo che desidera apparire come un semplice turista, con passato che cerca di tenere ben nascosto… Un inguaribile Casanova che non si avvede di una donna che lo vorrebbe solo per sé… Benvenuti nella contea di Northumberland!

Acquistalo qui

 

[ospiti] – Il Salotto Letterario intervista Noemi Gastaldi autrice fantasy di “Oltre i Confini”

salotto letterario

banner

Buongiorno car* followers! Oggi parleremo di mondi fantastici e saghe fantasy con l’autrice di “Oltre i Confini – saga della realtà immateriale”.

Vi ricordate? Vi avevo segnalato l’uscita poco tempo fa proprio su questo blog (QUI)

È infatti qui con noi NOEMI GASTALDI! 😀

Prima di investirla con la solita raffica di domande, vi presento l’autrice nostra ospite:

11196551_1134992679859903_872480475_o

Chi è Noemi Gastaldi? Ecco come si presenta nel suo blog:

Noemi nasce ogni sera quando le incombenze quotidiane hanno fine. Vive per scrivere e anche un po’ per sognare, infine, muore ogni mattina. Odia svegliarsi, preferisce rinascere. Ha pubblicato tre volumi della Trilogia “Oltre i confini” (Il tocco degli Spiriti Antichi, Il battito della Bestia, Il canto delle Forze Ancestrali). Ha all’attivo anche racconti in edizione digitale:Casamatta, Male Dire, Il Coltello. Per Eroscultura ha pubblicato “22 fiori gialli”. Per maggiori info visitate il suo blog, qui 

intervista-logo

Loriana Lucciarini – Ciao Noemi, mi fa piacere che tu sia qui! 😀 Abbiamo molte cose di cui parlare quindi iniziamo subito con le domande… sei pronta?

Noemi Gastaldi – Prontissima! Grazie per l’ospitalità

Loriana Lucciarini – Dai, presentati ai lettori di questo blog. Parlaci un po’ di te!

Noemi Gastaldi – Non amo molto parlare di me perché… non esisto, se non tramite i miei scritti. “Noemi” è il nome che da anni uso per scrivere, quando sono lei tutto il resto non conta.

Loriana Lucciarini – Da quanto tempo scrivi? Come ti sei approcciata alla scrittura? Quali sono le tue letture e gli autori di riferimento?

Noemi Gastaldi – Fin da bambina ho amato scrivere. Tutto, a parte i temi che mi facevano fare a scuola, quelli li odiavo. Amavo inventare storie che fossero solo mie, come quelle che leggevo nei libri di fiabe.

Il mio primo tentativo di romanzo risale ai primi anni dell’adolescenza… e si trattava di un fantasy la cui idea di partenza è quella su cui baso ancora gran parte dei miei libri: dare una forma al mondo immateriale (il mondo “Oltre i confini” della mia omonima trilogia fantasy), quindi parlare di spiritualità ed esoterismo in termini fantasy. Ma si trattava, appunto, di un tentativo… ero troppo incostante, a quell’età, per scrivere davvero un libro.

Il primo romanzo che ho pubblicato, invece, è di tutt’altro genere. Avevo diciannove anni e ho partecipato a un progetto già in parte ideato dal mio coautore, Tiziano Aromatico, un romanzo erotico scritto a quattro mani… scritto anche un po’ per gioco in un periodo in cui il genere non andava ancora di moda.

Così come scrivo diversi generi, leggo anche diversi generi. In particolare prediligo il “non genere”, la narrativa ad ampio spettro… scelgo sempre libri da cui non so cosa aspettarmi.

Come autore di riferimento, però, non posso non citare J. R. R. Tolkien: infatti è stato dopo aver letto “Il signore degli anelli” che ho deciso che prima o poi avrei scritto un romanzo fantasy.

Loriana Lucciarini – Parlaci del tuo libro. Come ti è venuta l’ispirazione per questa storia? Cosa racconta? Quali sono gli intrecci e i rapporti che legano i protagonisti? Come sei arrivata alla pubblicazione? E la stupenda copertina, è nata da una tua idea?

Noemi Gastaldi – Il libro che ti ho proposto è una versione integrale della trilogia fantasy che ho pubblicato negli ultimi anni: Oltre i confini.

Come accennavo sopra l’intento è sempre stato quello di dare una forma alla parte non materiale della vita, creando così un mondo che è altro da ciò che tutti conosciamo e sperimentiamo ogni giorno, ma che è in simbiosi con la vita quotidiana.

Ho iniziato a lavorare (seriamente, dico, tralasciando il tentativo adolescenziale xD ) a questa storia nel 2012 e alla fine dell’anno avevo pronto il primo volume: Il tocco degli Spiriti Antichi. Ho deciso di autopubblicarlo su Amazon perché da tempo frequentavo un gruppo di scrittori “self” che stavano vivendo la stessa esperienza con soddisfazione… e sono tutt’ora soddisfatta di questa scelta.

Il primo volume è molto onirico, parla soprattutto dell’approccio completamente diverso delle due protagoniste al mondo delle pratiche esoteriche: Lucilla fin da piccola compie spontaneamente dei “viaggi oltre i confini”, cioè ha delle esperienze paranormali, e ciò a volte la spaventa, crede di soffrire di allucinazioni e cerca di non lasciarsene suggestionare. Francesca invece si è sempre interessata al mondo della spiritualità, ha letto molti libri, e tenta di viaggiare per la prima volta quando è adulta e ha una certa consapevolezza di quello che fa… Le due finiscono per incontrarsi, e inizierà per entrambe un percorso di crescita. La prima assumerà poco alla volta consapevolezza e fiducia in sé stessa, l’altra imparerà invece a ridimensionarsi, ad accettare i propri limiti senza subirli. Ci sono anche molti altri personaggi, alcuni sono spiriti. Il grande amore di Lucilla è uno spirito, ho fatto questa scelta per sottolineare quanto possa essere importante il proprio rapporto con la spiritualità… ma non voglio anticipare troppo!

Ho autopubblicato un libro all’anno, ma sono arrivata alla conclusione di rivederli tutti e tre e pubblicare un volume unico soprattutto perché mi è stato fatto notare da molti lettori e blogger che, da un punto di vista stilistico, il primo libro non era all’altezza degli altri due. Oltretutto ho immaginato fin da subito tutta la storia, fino alla fine della trilogia, e sono dell’idea che proporla tutta insieme la valorizzi.

Per quanto riguarda la copertina… sono davvero felice che stia piacendo, perché in realtà ho dovuto realizzarla di corsa che con la sola supervisione a distanza di un’amica grafica. I volumi singoli sono stati interamente disegnati dall’artista Nicolò Mulè, che purtroppo ha avuto problemi a una mano proprio quando ero in procinto di pubblicare il volume unico. Così ho dovuto aggiustarmi, per fortuna non è andata male! Le illustrazioni interne, comunque, sono ancora quelle originali.

Loriana Lucciarini – I personaggi, puoi presentarceli? Tra loro ce n’è uno che suggerirci di tener d’occhio? E puoi dirci se durante la stesura del romanzo c’è stato qualche protagonista che si è evoluto inaspettatamente, così da costringerti a dargli più spazio, rispetto a quanto preventivato?

Noemi Gastaldi – Ho già accennato di Lucilla – pigra, testarda, anche un po’ superficiale: fin da subito vorrebbe godersi gli aspetti più intriganti del “viaggio oltre i confini” senza sprecarsi a capire di cosa si tratti!- e della sua controparte Francesca – curiosa, ambiziosa, sempre desiderosa di imparare, ma anche arrogante e precipitosa –

Lucilla s’innamorerà, con un certo stupore, di Fantasy, una “ragazza misteriosa” che presto comprenderà essere uno spirito. Personaggio essenziale, discreto… una presenza, appunto. Inizialmente avrei voluto darle meno spazio, ma mi sono resa conto che i lettori l’amavano e… che anche Lucilla non era disposta a lasciarla andare, così ho studiato un particolare percorso evolutivo anche per lei.

Un altro personaggio che è stato particolarmente apprezzato è Lily: una “fantasmina”, con l’aspetto di una bambina ma più di tre secoli di esistenza.

In generale, i miei personaggi sono:

I Viator: come Lucilla e Francesca, sono persone in grado di vivere esperienze paranormali.

I Viator Lucis: come Fantasy, sono ciò che di un Viator sopravvive alla morte e abita il mondo oltre i confini.

I Larius: come Lily… sono “spiritelli”, in genere maligni, che hanno subito un blocco della propria evoluzione (per questo gli è imposto l’aspetto da bambini).

Le Bestie: spiriti guida dall’aspetto animale.

Gli Spiriti Antichi: spiriti di aspetto antropomorfo che però non hanno nulla di umano… Personificazione di diversi archetipi.

Loriana Lucciarini – Un mondo affascinante, quello che hai creato! Sospettavo ci fosse dietro ai tuoi volumi un grandissimo lavoro di progettazione, il sospetto è diventato certezza con quanto ci hai appena raccontato. Davvero complimenti per quello che hai realizzato. Siamo alla fine di questo appuntamento, ma prima di concludere l’intervista ti faccio la domanda di rito: progetti per il futuro? Ci puoi anticipare qualche novità?

Noemi Gastaldi – Sto sistemando una raccolta di racconti spinoff che nel complesso costituirà una sorta di prequiel alla trilogia di cui ho raccontato sopra. Alcuni sono già editi, esistono in formato ebook e si possono scaricare gratuitamente da diverse librerie online: Casamatta, Male Dire, Il coltello. Altri, più lunghetti e destinati a far da cornice a tutto quanto saranno invece inediti.

Sto anche portando avanti un progetto nato su wattpad per partecipare a Watties 2016: Mayumi. Si tratta di un ulteriore spinoff che ha per protagonista una Viator giapponese che a seguito di alcune delusioni deciderà di sfruttare le sue capacità per vivere in giro per il mondo…

Loriana Lucciarini – Tanti progetti! Li seguirò con attenzione e invito i lettori a fare altrettanto; vi ricordo che potete seguire Noemi nel suo blog a questo link.

Noemi, il tempo di questo appuntamento si è concluso: ti faccio mille in bocca al lupo per la creatività e l’impegno che metti in ogni tua “avventura” e per le produzioni future. Rinnovo l’invito a passare di qui quando vuoi, sei sempre la benvenuta e intanto grazie per essere stata con noi oggi 🙂

Noemi Gastaldi – Grazie a te Loriana per avermi ospitata e avermi fatta conoscere ai tuoi lettori. Un saluto a tutti e spero di avervi incuriosito con il mio mondo fantastico! Ciao! 😀

Ringrazio voi followers per aver partecipato: vi abbraccio forte e vi saluto dandovi appuntamento al prossimo evento del Salotto di Scintille! 😉

banner-virtualdolcetti

Ah, dimenticavo… dolcetti? drink? Sono qui per voi, servitevi pure!… alla prossima! 😀

Loriana Lucciarini

[ospiti] – 4 | #AllDay Giornata Autore: highlight Cristina Biolcati

header-highlight

CRISTINA BIOLCATI – OSPITE DEL GIORNO #allDay di ieri!

Se volete leggere l’intervista, scoprire di più su questa interessante Autrice, leggere i commenti e le domande dei lettori. andate qui

Come ormai d’abitudine per l’evento GIORNATA AUTORE#allDay: è previsto un piccolo richiamo il giorno successivo, l’highlight: una sorta  di asterisco alla vostra attenzione sull’Autore che è stato ospite il giorno precedente.

…Un modo per appuntarselo nella memoria!😀

Ecco l’#highlight di oggi…

 

Lo sapevate che la copertina del cartaceo di “Balla per me” è differente dalla versione in ebook? Eccole entrambe, quale vi piace di più?

9788892648838 balla-per-me