[letti per voi] – Divertente e ironico: “Dietro lo sportello (un diavolo per capello) di Candy Cos per ridere sulle disavventure di un’addetta allo sportello…

La SHORT REVIEW di oggi è su un divertente volumetto, pubblicato dall’autrice Candy Cos: «Dietro lo sportello (un diavolo per capello)»


SINOSSI

Titolo: «Dietro lo sportello (un diavolo per capello»

Autrice: Candy Cos

Editore: self

Genere: ironico

Anno: 2017

Formato: ebook – cartaceo

Pagine: 68

Prezzi: Ebook gratis con Kindle Unlimited, 1.25€ – Cartaceo: 6 €

Acquistalo qui

Il 7 novembre 2011 inizia la mia avventura al CUP. Ancora oggi non mi capacito della fortuna avuta. Avevo messo un’inserzione su un sito per la ricerca del lavoro ed ero stata contattata dall’agenzia che all’epoca si occupava delle assunzioni. Contratto di tre mesi, non molto, con poche prospettive dal momento che non era chiaro a chi dovesse andare l’appalto… Ad ogni modo, rinnovo dietro rinnovo, ricorso dopo ricorso, FINALMENTE arriva il tanto desiderato contratto a tempo indeterminato. Il lavoro è di quelli seri, avendo spesso a che fare con la malattia e la sofferenza, MA il mio carattere allegro, poco incline all’accettazione, ha saputo cogliere il lato divertente di ogni situazione. Alcune parti sembreranno barzellette, ma sono vere! Chiaramente nel libro non faccio nomi e non menziono l’ospedale. Ogni riferimento è puramente casuale, tuttavia se qualcuno si “ritrovasse” in qualche descrizione, si faccia un esame di coscienza…


LA MIA SHORT REVIEW

Candy Cos, autrice di romanzi romance, che avevamo già conosciuto in questi mesi (qui le mie recensioni firmate non sotto pseudonimo per «L’inizio di una favola» e «La seduzione in un attimo»), si diletta questa volta nella scrittura di in un volume ironico, divertente, dal titolo «Dietro lo sportello (un diavolo per capello)»

Argomento? Il CUP! Sì, esatto, proprio il Centro Unico di Prenotazione per visite e accertamenti medici e sanitari! 😀

Potete immaginare un’addetta allo sportello quali disavventure possa vivere, tra richieste anomale, curiosità strampalate, piccole attenzioni, affermazioni astruse, complimenti simpatici, aggressività molesta…

Divertente notes di situazioni quotidiane, vere o verosimili, di un’addetta allo sportello, costretta a barcamenarsi tra situazioni paradossali.

Della serie… non immaginerete mai, eppure è reale!

Lettura non impegnativa, capace di strapparci più di un sorriso.

Loriana Lucciarini