[Letti per voi] – Un firmamento di stelle, Rosaria Andrisani: la poesia delle piccole emozioni

bannercopertina andrisani“Un firmamento di stelle” di Rosaria Andrisani

(poesie)

edizioni Flower-ed


Sinossi

I versi di Rosaria Andrisani nascono dall’ispirazione naturale del suo animo sensibile. Sono il riflesso di sensazioni, ricordi, pensieri e realtà che abbracciano l’universo femminile, ricco di contorni dai diversi e contrastanti colori che mostrano le mutevoli tonalità della gioia e del dolore, delle lacrime e dei rimpianti, delle illusioni e dell’apparenza, dell’orgoglio e della forza d’animo.


La mia recensione

Nella prefazione l’Autrice scrive

“Comunicare ciò che appartiene alla nostra coscienza è fondamentale se si desidera esternare parte di noi e diviene specchio dell’altro, che ritrova nel verso scritto le proprie emozioni e sentimenti velati o sbiaditi dal tempo e dalle circostanze. (…) i miei versi sono il riflesso di sensazioni, ricordi, pensieri e realtà che abbracciano l’universo femminile”

Quindi, poesie di vita… Le gioie del quotidiano vivere sono qui dipinte e narrate dalla voce poetica, cristallina e lucente di Rosaria Andrisani. Piccoli delicati attimi che, uniti assieme, formano i colori dell’essere semplice e sereno. Perché un’anima sensibile sa riempirsi di tutto questo, anzi, da tutto questo ne è nutrita e ne esce più forte, più piena. Sembra cosa banale saper esprimere e apprezzare le piccole perle di luce che la vita ogni giorno destina a noi, eppure, nella routine di tutti i giorni, diventano sempre più rari i momenti di serena consapevolezza, in cui riusciamo a riconoscere tutto questo – quale dono d’esistenza – e a goderne di emozione e luce.

Sempre più spesso il dialogo profondo con la nostra anima si riduce a un mormorio distratto. Ed è proprio qui la forza di questi componimenti poetici che, pur nella loro linearità e semplicità stilistica di composizione in verso libero, riescono laddove la vita fallisce: riannodano quei fili tra il nostro cuore e noi, riportano con nettezza alle priorità del nostro dialogo interiore. Tra i vari versi ho apprezzato “Solitudine”, “Amarezza”, “Rinasco”, “Le ali della felicità”, “La gioia” perché, pur se composti in un breve distico, hanno saputo condensare emozioni e arrivare a me con il garbo di una carezza, quel messaggio cullato con amore, caro all’autrice, che del garbo e del rispetto ha fatto la sua arte e il suo modus vivendi, trasferendolo nella sua opera.

Vi propongo due poesie, tratte dall’e-book di Rosaria Andrisani, “Un firmamento di stelle” (flower-ed), per darvi un saggio del contenuto dell’intera Silloge che vi invito a leggere. Intanto buona lettura, nelle emozioni che sa generare la poesia che sussurra al cuore!

∼ Loriana ∼

AMAREZZA

Non pensavo di dover scegliere.

Non sapevo di poter piangere.

Non credevo mi potessi chiudere le ali.

Aspro rimorso

delle mie parole

mai comprese.

Triste rimpianto

di un tempo lontano.

Dolore

di una mesta nostalgia.

 

LA GIOIA

Gli occhi di mia figlia

che sorridono,

pieni di un infinito

di luce.

Vita ritrovata.

 


L’Autrice:  Rosaria Andrisani

Rosaria Andrisani, originaria di Gravina in Puglia, è nata il 17 novembre del 1976 ad Altamura. Mamma di Francesca, vive nel Salento dal 2008, da quando è sposata. Si è laureata in Lettere nel 2001 presso l’Università degli Studi di Bari e ha insegnato nella scuola pubblica (media e superiore); ha inoltre conseguito il diploma di Archivista di Stato presso l’Archivio di Stato di Bari nel 2006. È autrice di recensioni di libri, interviste ad autori e articoli di cultura per diversi blog letterari e correttrice di testi. Scrivere è la sua grande passione, lo fa con umiltà e rispetto, entusiasmo e sensibilità, coraggio e spontaneità.  [tratto dal sito Flower-Ed]



Info opera

Titolo: “Un firmamento di stelle”

Autore: Rosaria Andrisani

Editore: Flower-Ed

Genere: poesie

Anno: 2015

Collana: Pegaso

Formati: EPUB +MOBI

ISBN: 978-88-97815-55-6

Prezzo: 4,99 euro

Acquistalo qui

 

[forum] – Educare alla completezza di sé

EDUCARENel forum di oggi si parla di Educare…

Un tema sicuramente complesso che non può esaurirsi in un semplice post di poche righe.

Ma, per iniziare, vi offro alcuni stralci tratti dal mio articolo relativo al Seminario “Educare al benessere sessuale” tenutosi ad Orvieto il 3 ottobre 2015 [se volete leggere l’intero articolo andate qui], ci sono ottimi spunti di riflessione per tutti!

Se volete commentare o dare ulteriori spunti di dialogo potete farlo, sotto questo post utilizzando il tasto “Rispondi”; sarò lieta di accogliere i vostri pensieri e punti di vista per parlarne insieme…

Buona giornata

∼ Loriana ∼ 

 

Come fare, nella società civile, nella scuola e nella famiglia, a sviluppare nei giovani una sana individualità, una personalità equilibrata e rispettosa, completa di cognizioni tecnico-scientifiche ma anche degli strumenti per comprendere appieno a saper gestire le proprie emozioni?

Le nuove generazioni dopo un’attenta valutazione sono visti come: iperattivi, iperstimolati, incapaci di concentrazione, fragili e insicuri perché i genitori si sostituiscono a loro nelle scelte e nelle decisioni che li riguardano, ipersensibili.

Con un’attenta educazione i lati negativi possono essere ridotti mentre, lavorando sui lati positivi, si può arrivare a educare le nuove generazioni come migliori. Purtroppo però molti dei progetti, nonostante gli ottimi risultati raggiunti, non vengono socializzati nelle scuole e nel territorio nazionale, permettendo delle esperienze educative solo in alcuni territori e in alcune realtà.

Il corpo è l’aspetto fondamentale per il nostro benessere. È l’involucro dell’anima che vive l’esterno e riceve stimoli e manda segnali alla nostra psiche. Una profonda consapevolezza delle proprie emozioni e, quindi, la padronanza e consapevolezza di comunicazione tra corpo-mente [Consapevolezza emotiva], sviluppa nell’individuo la capacità di saper riconoscere le emozioni e i messaggi del proprio corpo, e gli permette di avere un filo unico tra testa e corpo che porta a una pienezza di sé generando anche l’altrui rispetto. L’individuo che ha consapevolezza emotiva non sviluppa violenza, evita i rischi perché sa riconoscere i segnali esterni e quelli del proprio corpo rispetto a situazioni di stress e di pericolo, riesce a sviluppare rapporti con gli altri equilibrati e appaganti. Saprà scegliere ciò che è bene per lui, perché saprà riconoscere i propri bisogni e desideri arrivando a soddisfarli.

(…)

Il controllo delle emozioni avviene a livello socio-culturale (con il ruolo degli individui, all’essere maschio o femmina), secondo il livello biologico (rispetto delle diversità), a livello riproduttivo (informazioni corrette sia scientifiche che emotive), e sotto il profilo relazionale/affettivo (sui rapporti con gli altri, rispetto all’affettività e all’emotività, rispetto dell’altrui individualità).

I metodi possono essere diversi:

Il metodo integrato educazione socioaffettiva (Roger & Maslow) agisce sul singolo (nella conoscenza di sé), potenzia le capacità di risolvere i problemi (e quindi anche a sopportare lo stress emotivo), sviluppa le relazioni con gli altri (rispetto per gli altri, tolleranza delle differenze nei rapporti sociali).

Il metodo Life Skills Education (supportato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità), lavora principalmente su questi aspetti: l’autostima, l’atteggiamento positivo anche di fronte alle sfide (fiducia in sé e nella vita), sviluppa la positività individuale.

L’altro metodo, quello di Ricerca-Azione (Kurt Lewin) agisce principalmente su:

  • il sapere (fornisce strumenti conoscitivi),
  • il saper fare (fornisce le competenze pratiche per fare),
  • il saper essere (fornisce e sviluppa la persona rendendola capace, grazie al proprio vissuto, di relazioni e rapporti equilibrati e appaganti).

[forum] – Quello che ho imparato dalla vita… lezione n. 26

img2626 – LA SOLUZIONE C’E’ SEMPRE, NON SCORAGGIARTI MAI!

La soluzione che si cerca a volte non è quella che si trova… basta cambiare punto di vista e magari quella giusta è lì… aspetta solo noi per metterla in pratica e risolvere il problema!

∼ Loriana ∼


In questo percorso di apprendimento stiamo affrontando per tappe gli insegnamenti saggi che la vita ci pone davanti, durante la nostra esistenza. Se questo post vi ha incuriosito, ecco la pagina riepilogativa delle precedenti lezioni già affrontate.