[Letti per voi] – Leggenda di sangue e amore di Theresa Melville | Intrighi nella Londra vittoriana sconvolta dagli omicidi di Jack lo Squartatore

Leggenda di sangue e amore Theresa Melville Editore: Leggereditore Collana: Narrativa Anno edizione: 2015 Pagine: 282 p., Brossura EAN: 9788865086285 ACQUISTALO QUI

Romanzo apprezzato.
Bella storia di amore, ambientata nell’atmosfera della Londra vittoriana che consente al lettore di provare il brivido di paura che sicuramente ha serpeggiato negli abitanti dell’epoca, dove imperversavano gli efferati delitti di Jack Lo Squartatore.
La personalità dei protagonisti, ben delineati e caratterizzati, emerge con nettezza attraverso le vicende. L’introverso e appassionato ispettore Nathan Odell è affasciante quanto irritante nei suoi scatti nervosi. La contessina Susan Ballantyne è intraprendente e impulsiva, arguta quanto scaltra; impossibile tenerla a freno e sperare di fermarla prima che riesca a cacciarsi in situazioni di alto rischio. Muriel Graves, la prostituta che sarà legata alla vicenda del criminale, è sfaccettata e credibile nella sua umanità.

L’Autrice è brava a mantenere per tutta la durata del romanzo la giusta tensione, alternandola a sapienti descrizioni, elaborazione d’intreccio narrativo e la giusta dose di intrigo amoroso.

 

5 Stelle convinte!

Loriana Lucciarini

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

[Letti per voi] – Il Mistero della vecchia scuola, di Alessandra Montale: avventura per ragazzi

Buongiorno followers! Oggi vi parlo di un romanzo di narrativa per ragazzi, pubblicato quest’anno da Le Mezzelane: IL MISTERO DELLA VECCHIA SCUOLA, di Alessandra Montale.

 

«Il mistero della vecchia scuola» è un divertente romanzo per ragazzi, dove arguzia e curiosità risolvono il caso di cronaca del rapimento del rampollo di una famiglia ricca e importante della zona.

I due protagonisti, Rebecca e Pigi, adolescenti inquieti e in crescita, pieni di problemi e di insicurezze, si fanno forza l’un l’altro e riescono a tirare fuori il meglio di sé stessi da questa esperienza che, comunque li porterà a maturare.

L’autrice fa muovere i personaggi anche in situazioni quotidiane, descrivendone bene il carattere, il temperamento, le inquietudini della giovane età, i batticuori.

Lo stile rapido, veloce, diretto – che non si perde in orpelli descrittivi superflui – trasporta i giovani lettori nell’avventura, trasformandola in una lettura avvincente dove arguzia e intuizione, e una buona dose di intraprendenza e coraggio, porteranno alla soluzione del caso.

 

Peccato che la conclusione della storia arrivi un po’ affrettata, soprattutto nelle ultime battute finali..

Sarà che la situazione stava iniziando a diventare intrigante, che un po’ di quel batticuore di giovani amori in sboccio desta sempre curiosità… io avrei di certo voluto leggere di più! 😛

Chissà se li rincontreremo? 🙂

Loriana Lucciarini


Sinossi

Rebecca e Pierluigi, detto Pigi, trascorrono una vita tranquilla, alle prese con le difficoltà e le gioie dell’adolescenza e degli anni del liceo. Nella loro quotidianità tutto sembra scorrere normalmente, finché un brutto fatto di cronaca non arriva a sconvolgere quella quiete: Fabio, di pochissimo più grande di loro e figlio dell’imprenditore Lesini, viene rapito. Impressionati dalla notizia del rapimento, Rebecca e Pigi cominceranno a prestare attenzione a una serie di strani avvenimenti che avvengono nei dintorni della vecchia scuola in cima alla collina, poco lontano dalla casa di Rebecca. Poi il sospetto: che ci sia un legame fra la scomparsa di Fabio e gli strani segnali luminosi provenienti dalla vecchia scuola? I due ragazzi, spinti dalla curiosità e dalla necessità di aiutare Fabio, vanno incontro a una vicenda avventurosa che farà emergere tutta la verità dietro il mistero della vecchia scuola e il rapimento del giovane, e scopriranno la vera natura del loro legame.

Titolo: IL MISTERO DELLA VECCHIA SCUOLA

Autore: Alessandra Montale

Editore: Le Mezzelane

Genere: romanzo ragazzi

Anno: 2017

Formato: cartaceo – ebook

Prezzo: 7,56 euro cartaceo – 2,99 euro ebook

Link acquisto:  Ibs AmazonLe Mezzelane

 

[Letti per voi] – Un’altra vita, Lucilla Celso | un romanzo sfaccettato

Seconda recensione della giornata – perché è vero, ogni tanto latito ma quando ci sono, ci sono! 😛 – questa volta del romanzo di Lucilla Celso «Un’altra vita»

Titolo: «Un’altra vita» – Autore: Lucilla Celso – Editore: LibroMania – Genere: romance/giallo – Anno: 2016 –  Formato: ebook – Acquistalo qui


Sinossi

Anna si è appena separata dal marito, con il quale non è riuscita a superare il trauma di un dolore troppo forte. Si è votata anima e corpo al lavoro nell’Arma dei Carabinieri: le indagini che segue mettono spesso a repentaglio la sua stessa vita, ma la appassionano e la squadra speciale di cui fa parte è come una nuova famiglia. Dentro di lei, invece, il dolore e la paura sono sempre in agguato. La missione più difficile per Anna sarà affrontarli e superarli per tornare a vivere.


La mia recensione

Un romanzo che mi ha spiazzata, perché viene classificato come giallo/thriller ma in realtà non lo è.

C’è approfondimento psicologico, ma in realtà c’è anche altro.

C’è azione, indagini ma non è solo questo.

C’è una storia d’amore tormentata dove troppo sovente le paure dei protagonisti rovinano sempre tutto. C’è però anche la voglia di non sprecare la seconda occasione che la vita concede, di rado e non a tutti: una nuova opportunità, questa volta da vivere con più consapevolezza.

C’è una donna determinata, forte e fragile allo stesso tempo, fin troppo testarda, per la quale non si riesce a non fare il tifo, anche se può essere un personaggio non banale, non scontato, a volte scomodo.

C’è un uomo, uno in particolare, pieno di luci e ombre, dal carattere complesso e da un passato che fa troppo male per poterne anche solo parlare. Un uomo le cui parole a volte mancano e diventano distanza fisica, solida.

C’è una squadra investigativa coesa, con membri competenti e capaci, con le dinamiche di un gruppo sottoposto a stress e alla convivenza forzata, che si muove in situazioni delicate, tra intercettazioni e pedinamenti di esponenti del crimine organizzato.

Le personalità dei protagonisti sono ben delineate; l’autrice scava a fondo nelle loro emozioni e nella loro vita, dandoci un’insieme collettivo sfaccettato e credibile.

La trama “action” si avvale attimi di suspance per via delle situazioni pericolose in cui spesso i i membri della squadra si trovano coinvolti.

Classificherei questo romanzo come un romance di spessore, dove la parte poliziesca serve solo da contorno per realizzare una storia di anime che si cercano e che si trovano, che si perdono e che si riallacciano, nonostante la tempesta della vita li abbia travolti più volti e lasciati spossati, senza fiato, a leccarsi le ferite…

Adatto a lettrici e lettori che amano approfondire dinamiche relazionali e in cui l’aspetto predominante è il legame e la psicologia dei personaggi, più che per quelli che ricercano il classico giallo-noir-thriller, fra cui questo titolo è inserito e che invece ha ben altre caratteristiche rispetto al genere.

Loriana Lucciarini

[letti per voi] – ll Segreto di Piazza Napoli, di Gino Marchitelli: un noir da leggere

Uella follwers carissm*! 😀

Ho una nuova recensione per voi. Che ne dite di un bel noir, coinvolgente e scritto molto molto bene? Questo sono certa vi piacera!

Sto parlando di «Il segreto di Piazza Napoli» dell’autore Gino Marchitelli. Eccolo qui!

Titolo: Il Segreto di piazza Napoli – Autore: Gino Marchitelli – Editore: Fratelli Frilli – Anno 2016 – genere: giallo/noir – pagine: 190 – versione: cartacea + ebook – prezzo cartaceo 10.12 euro – ebook: 4.99 euro – link per l’acquisto: qui


Sinossi

Durante una tempesta di neve a Mondondone, un paesino dell’Oltrepò Pavese, in una vecchia stalla abbandonata, viene assassinato un ragazzo, Fabio, appena rientrato in paese dopo aver scontato più di due anni di pena in carico ai servizi sociali a Milano. Clara, la nonna paterna con cui il ragazzo era appena tornato a vivere, è convinta che l’uccisione sia legata al suo coinvolgimento in un vecchio episodio di stupro di gruppo, finito tragicamente, ai danni di una giovane studentessa del posto, e molto amica del nipote. Una vicenda abilmente insabbiata e direzionata da potenti personalità e politici legati all’alta borghesia milanese che erano riusciti a far assolvere il “branco”. Salvatore Maraldo, detto Totò, intelligente ex brigadiere dei carabinieri, amante delle canzoni di Francesco Guccini, da poco in pensione e sposato con Noris, tenterà di dare risposta alle molteplici domande legate alla morte di Fabio conducendo una illegale, quanto pericolosa, indagine parallela a quella della magistratura. Si muoverà tra Milano e l’Oltrepò Pavese, fino ad arrivare a un clamoroso colpo di scena finale destinato a rompere tutte le certezze di una Milano borghese.


La mia recensione

Da leggere perché…

Gino Marchitelli ha già lettori di lunga data che lo seguono nelle sue storie a tinte giallonoir.

Lui, scrittore capace, attento e competente, mai superficiale o banale, questa volta si discosta dal suo solito modo di fare narrativa e propone uno stile più raffinato, più intimistico, semplicemente “più”.

«Il Segreto di Piazza Napoli» è un noir piuttosto che un giallo, dove i protagonisti si muovono tratteggiando eventi e situazioni con la loro varia umanità.

Belle e intense alcune scene.

Nuovi personaggi, primo romanzo con le indagini di Totò Maraldo, ex brigadiere ora in pensione.

Descrizioni stilisticamente perfette, caustiche e al vetriolo quanto basta, approfondite e capaci di sondare animo e colori che compongono le sfumature dei suoi personaggi.

Davvero un salto di livello per lo scrittore Marchitelli.

Voto: 5*

Loriana Lucciarini