[letti per voi] – Mi hanno fatto sedere qui, di Francesca Cuzzocrea

Titolo: “Mi hanno fatto sedere qui” – Autore: Francesca Cuzzocrea – Editore: Lettere Animate – anno 2015 – Genere: narrativa – Formato: ebook kindle – Acquistalo qui


Sinossi

“Mi presento: sono Adele. O almeno, quello che rimane di lei. Sono un piccolo sussurro della sua coscienza, nascosta in un angolo sempre più buio della sua memoria… La mia voce è sempre più sottile, ma finché esisterò racconterò di me. Penso, dunque esisto. Ancora.”
È in questo modo che la protagonista del romanzo, Adele, ci introduce nella sua realtà alterata dalla demenza senile, di cui soffre. Con lei e le sue due figlie percorreremo il tortuoso cammino della malattia, che segnerà in modo indelebile le loro vite e i loro rapporti famigliari.


La mia recensione

 

La memoria che svanisce e inghiotte chi è malato di demenza senile è tratteggiata con precisione e dettagliata psicologicamente.

 

Adele sprofonda nella nebbia grigia che le cancella passato e ricordi; soprattutto su questi ultimi si accanisce con furia, per togliere loro persino i colori.

 

Adele cerca di afferrarli forte, quanto può, e li trattiene a sé per non perderli, ma questi, come esili fili di un vissuto che si disgrega, non resistono, si spezzano, s’annullano. E con loro anche le emozioni e ciò che è stato parte della propria vita…

 

Un bel romanzo, scritto con tecnica e sensibilità da parte dell’Autrice.

Il tema trattato è complesso e a questo si allacciano tanti altri fili, in bilico precario. Eppure, nonostante questo, Francesca Cuzzocrea riesce a rimanere in perfetto equilibrio stilistico e narrativo, portando al lettore una storia profonda e non banale, intessuta di parole giuste, esatte.

Mi sono commossa per lo spessore dei personaggi e per la capacità descrittiva e introspettiva dell’Autrice. Ovviamente consiglio a tutti voi la lettura di questo romanzo che saprà coinvolgervi e travolgervi di inaspettata emozione.

Loriana Lucciarini

[letti per voi] – L’elefante è già in valigia, di Paola Casadei

banner

 Un diario di viaggio attraverso l’Africa

e le memorie dei protagonisti

L’ELEFANTE È GIA’ IN VALIGIA, di Paola Casadei

images

Un romanzo-non romanzo, questo “L’elefante è già in valigia” di Paola Casadei.

Un diario di viaggio approfondito e minuzioso. Un viaggio attraverso l’Africa e i ricordi dei protagonisti.

Un percorso che si snoda lento, con incedere introspettivo che permette di portare a galla effluvi di memorie recenti o lontane.

Una storia che scava nelle vicende dei personaggi, raccontate con malinconia e attenzione ai particolari.

Durante il viaggio di ritorno in Italia, una famiglia di espatriati rivive i propri ricordi in terra d’Africa. Ognuno di loro ha le proprie istantanee di memoria, profumi, odori, suoni, che porta con sé e che rivivono nei ricordi.

L’Autrice, che conosce a fondo questa terra straordinaria e sconfinata, utilizza la forma romanzata per fornire ricche e importanti informazioni al lettore, permettendo a tutti di portarsi un po’ di quel mondo appresso, negli occhi e nel cuore; con immagini vivide e quasi tridimensionali.

Per lettori-viaggiatori. Per curiosi del mondo. Per persone portate all’osservazione e alla riflessione.

Loriana Lucciarini


link per l’acquisto qui

[letti per voi] – La Mitica 500 blu, di Silvia Pattarini

banner

Racconto breve divertente dal sapore dolce della nostalgia…

 

LA MITICA 500 BLU, di Silvia Pattarini

la-500-blu

Divertente e fin troppo breve questo bel racconto di cui consiglio la lettura!
Ambientato negli anni Ottanta è una storia ironica semplice e dal sapore dolce della nostalgia che ha riportato la sottoscritta in attimi d’esistenza vissuti con la colonna sonora dei Duran Duran e tanti sogni nello zaino…

Giovane lo è anche la protagonista di questo racconto: appena patentata, scapestrata, avventata, un po’ ribelle e con pazze amiche come lei. Leggere delle sue avventure sulle quattro ruote della mitica 500 blu è un divertimento assicurato!

Se volete passare qualche ora in compagnia di una storia vivace, ben strutturata e ben scritta ecco un titolo che vi consiglio, Silvia Pattarini è un’autrice che sa come divertire e farlo con leggerezza e sensibilità, senza calcare troppo la penna nè arrivare a tratteggiare situazioni poco verosimili. Il pregio di questo racconto infatti è proprio questo: il realismo e quel sapore delicato di ricordi.

Loriana Lucciarini


link per l’acquisto qui

[letti per voi] – La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini

Titolo: La notte delle stelle cadenti – Autore: Valentina Gerini – Editore: Lettere animate – Formato: Kindle – prezzo: 1.49  euro

Sinossi

Sara, una donna giovane e avventuriera, un po’ sfortunata in amore, pensa di essere sterile. Dopo una grande delusione sentimentale e una tragica gravidanza extra-uterina decide di dedicarsi completamente al suo lavoro, il controllore turistico, uno splendido mestiere che la fa viaggiare molto. Un giorno, mentre si trova a Londra per vacanza, incontra José, un bellissimo uomo dalle origini dominicane dal quale rimane inevitabilmente colpita. Se ne innamora perdutamente e, per quanto lei cerchi di dimenticarlo, ogni cosa sembra remarle contro e ricordarle José. Si butta a capofitto nei sui viaggi di lavoro, Barcellona, Parigi, Miami, ma in ogni città qualcosa gli parla di lui. Quando Sara finalmente decide di trasferirsi ai Caraibi e rimanere al fianco di questo uomo affascinante, accadono incredibili vicende.


La mia recensione

Un romanzo genuino, sincero.

Una storia straordinaria nella sua normalità.

Un amore senza frontiere, che abbatte con forza anche quelle le ragioni della logica, della paura e si affida alla vita percorrendo strada che il destino ha disposto per noi.

Questo è il messaggio forte e profondo di questo romanzo, che si legge tutto d’un fiato, che avvince il lettore e lo rende parte, partecipe di tutto.

Una storia che si snoda in varie capitali europee per concludersi oltreoceano, nella Repubblica Dominicana.

Una protagonista cristallina, che ispira simpatia e empatia. Un destino che si impone con forza, al quale è necessario arrendersi.

Il lettore vive le  vicissitudini dei protagonisti con partecipazione e trasporto, si emoziona e sorride, si diverte e spera, proprio grazie allo stile narrativo dell’autrice che è confidenziale, intimo, partecipativo.

Un romanzo da leggere perché…

non c’è patinatura, non c’è glitter, non c’è il glam, c’ invece emozione vera, affetti, piccola grande felicità.

Un richiamo, in questi tempi dell’apparenza, ai valori importanti e intimi dell’esistenza.

Consigliato, per una lettura che riesce a emozionare!

– Loriana Lucciarini –