[letti per voi] – SHORT THALES di Giulia Mastrantoni | “Tre Onde Invisibili”: emozione e vita dal sapore forte di acqua, pensieri, lacrime e sale

Messaggera di messaggi positivi, Giulia scrive storie – come queste della serie SHORT TALES – per riflettere o sognare, con finali a sorpresa, proponendo racconti introspettivi o divertenti, comici o drammatici, horror o quasi fiabeschi… un mix speciale, che riflette la sua personalità.

Oggi commento in due battute il suo TRE ONDE INVISIBILI, un racconto breve capace di emozionare, che fa parte della serie Short Tales…


TRE ONDE INVISIBLI

Giulia Mastrantonia scrive un racconto breve intimistico e emozionante, capace in poche pagine, di coinvolgere e far vibrare le corde dell’anima di chi legge. Argomento importante, trattato con attenzione e sensibilità. Mi è piaciuto molto.

Loriana Lucciarini


Si acquista al costo di 0.99€ https://www.amazon.it/onde-invisibili-Short-Tales-Vol-ebook/dp/B01KWMARFS/ref=pd_sim_351_3?_encoding=UTF8&psc=1&refRID=BGWARV5SZQQZ87VYJH95

[libri/segnalazioni] – “Il giardino di Mattia” di Daniela Ippoliti

Buongiorno a tutti car* followers, ricevo notizia della pubblicazione di questo volume che vi segnalo alla vostra attenzione. Eccolo qui!

Loriana Lucciarini


“Il giardino di Mattia”  di Daniela Ippoliti –  Bibliotheka Edizioni  – pagg. 160, 11 euro – LINK ACQUISTO

 

In libreria ‘Il giardino di Mattia’ il primo romanzo di Daniela Ippoliti

“La morte di qualcuno può dare inizio alla nascita di qualcun altro”. In questa frase è racchiusa tutta la profondità di questo romanzo, che segna l’esordio nel mondo editoriale di Daniela Ippoliti con Bibliotheka Edizioni. Può la vita di un giovane interrompersi all’improvviso? Purtroppo succede ed è realtà attuale e tristemente diffusa. Un incidente stradale la spezza per sempre, e cambia quella di chi resta. Con una scrittura semplice, molto descrittiva ed avvolgente l’autrice ci proietta addosso tutto il dolore per la scomparsa di un ragazzo che era amato dagli amici, dalla famiglia, dalla comunità. Il vuoto che ha lasciato è evidente e viene raccontato attraverso le azioni e i pensieri di Chiara ed altri compagni che con lui hanno condiviso momenti di vita e spensieratezza. Un luogo diventa il simbolo per mantenere vivo il ricordo: un giardino. E’ meta di incontro dei ragazzi per restare uniti e trovare un po’ di conforto. Si intrecciano storie, prendono forma situazioni nuove ed emozioni e dal buio appare una flebile luce di speranza. Daniela Ippoliti riesce a coinvolgere il lettore, a trascinarlo con forza in una dimensione drammatica, che può evolvere e trasformarsi in qualcosa di diverso, più luminoso e positivo, dove tutto può avere un colore, se si ha la volontà di crederci.

Il libro

Mattia è un ragazzo di diciannove anni come tanti, con una vita normale, degli amici normali ed una famiglia altrettanto normale, fino a quando tutto tragicamente si interrompe per sempre perché Mattia muore in un incidente stradale con il suo scooter. Per cercare di sopportare il dolore per la perdita del loro amico e nel tentativo di trasformare un posto dove è arrivata la morte in un luogo dove poter ritrovare un po’ di vita e di allegria, gli amici di Mattia decidono di creare un piccolo ma attrezzato giardino nella piazza dove il ragazzo ha avuto l’incidente mortale. Andando a scomodare la teoria sociologica sui ‘sei gradi di separazione’, il libro racconta di come l’esistenza di ognuno di noi sia spesso legata, tramite un filo invisibile, all’esistenza di un altro individuo e come l’aiuto che ci serve possa giungere da ogni direzione, anche la più impensabile.


L’autrice

Daniela Ippoliti è nata a Roma nel 1964, dove vive attualmente insieme a suo figlio. Laureata in medicina e chirurgia presso l’Università di Roma La Sapienza e specializzata in dermatologia, lavora da molti anni presso un famoso istituto dermatologico della capitale. “Il giardino di Mattia” è il suo primo romanzo.

Uff. stampa Michela Zanarella

Contatti: pressliveitalia@gmail.com

 

[letti per voi] – Nàvian, Filomena Cecere

vanianNàvian è un racconto breve, scritto da Filomena Cecere, autrice poliedrica che si destreggia bene in tutte le ambientazioni del fantasy (dallo steampunk alla fantascienza, dall’horror all’urban fantasy).

Il racconto è disponibile sui vari store online e si presta a una lettura di breve durata, non senza il giusto appeal.

Nàvian è la storia di un guerriero e della sua vendetta.

Di un dittatore sanguinario e della ribellione di un popolo.

Narra di morte e di coraggio.

E di una leggenda che si fa reale, spezzando un potente sortilegio.

cecereGli elementi per appassionare il lettore ci sono tutti, avrei gradito poter leggere più pagine perché il racconto è troppo breve e invece i personaggi sono davvero intriganti!

Chissà se l’Autrice ne ha previsto un seguito o un’integrazione? 🙂

Lettura consigliata.

∼Loriana ∼


Altre info

 

  • Titolo: Nàvian
  • Autore: Filomena Cecere
  • Editore: Gds
  • Anno: 2013
  • Formato: ebook
  • Prezzo: 1.11 euro
  • Acquistalo qui

 

Sinossi

Nàvian non aveva più una casa, né un villaggio. Aveva perso tutto da quel giorno in cui Wùrador sterminò la sua razza. Con i pochi superstiti si ribellò al sovrano, ma scoprì presto che l’immortalità del tiranno era un ostacolo alla loro libertà. Una leggenda diede una nuova speranza agli esuli. Lo scontro sta per avere inizio.

L’Autrice: Filomena Cecere

????????????????????????????????????

Autrice eclettica, con predilezione per tutti i generi legati al fantastico. Ha pubblicato I cavalieri di Elidar (2008), Il sacro diaspro (2009), Il pugnale di ghiaccio (2010), Le streghe della palude (2011), Pilipaf e il segreto dell’Unicorno millenario (2014).
Oltre a numerosi racconti per diverse antologie, ha pubblicato anche vari istantanei e short stories presenti in ebook sui vari store online.
Consulente editoriale e curatrice di collane, nel 2011 fonda l’associazione culturale Chimera.
Il suo sito ufficiale è http://www.filomenacecere.it/