[libri] – Segnalazione uscita: L’essenza di Etra un bioromanzo tra narrativa & arte

Buongiorno a tutt* car* followers, oggi vi segnalo l’uscita di un romanzo originale, già per la sua definizione di bioromanzo: una storia basata sulla vita dell’artista Alessandro Giorgetti.

L’autrice è Antonella Tamiano e ha prestato la sua penna per creare un opera dove Arte e Narrativa si fondono per un titolo intrigante… vediamo qualche dettaglio! 😀

copertina

Titolo: L’essenza di Etra – Autore: Antonella Tamiano – Editore: ilmiolibro.it – Genere: narrativa – pagine: 120 pp. – prezzo: 15 euro – Acquistalo qui


SINOSSI

Quando Alex, affascinante eclettico artista quarantenne incontra Etra, smaliziata e intrigante studentessa straniera, si accorge di essere attratto da questa figura bellissima e misteriosa. Lui siciliano sposato con tre figli avverte in quella donna un grande pericolo nel suo equilibrio familiare e prova in tutti i modi di ignorarla, fino al giorno in cui Etra non compare improvvisamente nella sua galleria milanese, e lo invita a uscire con lei. Travolto dalla passione, presto Alex scoprirà che Etra, nonostante la sua giovane età, è una donna vissuta, tormentata da storie stravaganti e consumata dall’ossessivo bisogno di perdere il controllo. Nello scoprire l’animo enigmatico di Etra, Alex conoscerà per la prima volta se stesso e i suoi più celati desideri. Tensione erotica ma anche amore universale, sono gli ingredienti che Antonella Tamiano ha saputo amalgamare trasferendo l’amore dall’individuo all’universo, dove l’oltre supera il lato oscuro della passione senza tabù.


image001L’Autrice (biografia tratta dal sito de La Recherche)

Tamiano Antonella nasce a Lecce il 17 settembre del 1974. Si diploma al Liceo Artistico e successivamente si laurea in Conservazione dei Beni Culturali Artistici. Negli anni si dedica alla pittura e alla cartapesta. Ha partecipato a numerose mostre di carattere collettivo e personale vincendo premi e trofei. Ha collaborato con diverse scuole nella realizzazione di progetti, sullo studio dell’arte e sulla scrittura creativa e figurativa. Ha Scritto diversi racconti, romanzi e poesie. Nel 2014 il suo primo romanzo EmorA da uno stivale all’atro. Nel 2015 una raccolta di poesie dal titolo Di…versi In…versi. Nel 2016 il bioromanzo L’essenza di Etra, tratto dalla storia vera di un artista contemporaneo. Molti dei suoi racconti sono contenuti all’interno di importanti antologie come: Salento quante storie 3 (autori vari), Donna sopra le righe 2016 (autori vari),  RAC… CONTA CHE TI PASSA  (autori vari). Attualmente scrive, per una rivista mensile di arte e cultura.


Il volume è stato presentato in vari eventi e incontri letterari in varie località di Lecce (presso il Palazzo Baronale di Novoli, ad Alliste, presso la Feltrinelli, a Marina di Casalabate, Porto Cesareo), alla Mondadori di Taranto e a Milano. L’Autrice è stata anche intervistata in diretta Radio Skylab. Ecco qui una carrellata d’immagini…

Questo slideshow richiede JavaScript.


La recensione

Omaggio all’arte Di Marina Zorina 07 luglio 2016
Il romanzo «L’essenza di Etra» è un libro che racconta la storia vera di un artista siciliano, Alessandro Giorgetti, ripercorrendo i punti salienti della sua arte. L’autrice del romanzo Antonella Tamiano ha saputo trasmettere magistralmente gli stati d’animo dell’artista.
Un romanzo psicologico che intreccia realtà a finzione. Il Protagonista è un artista eclettico che vive a Milano. Dopo lunghi anni e numerosi sacrifici raggiunge il successo, profondamente innamorato della propria famiglia. Proprio quando si preparava a godere appieno dei traguardi conquistati che accade l’impensabile. Nella sua vita appare la ragazza misteriosa che sopraggiunge dal nulla, attraverso un richiamo fatto di sguardi, suoni e percezioni. Lei è un’intrigante studentessa straniera, appassionata d’arte. Come un temporale estivo all’improvviso gli stravolge la vita. Diventando la sua dolce ossessione. Riesce a farli perdere la testa, mostrandogli nuovi percorsi attraverso i quali poter attingere una nuova dimensione che lo condurrà nei meandri più segreti del suo fare arte. Poiché la giovane donna nei confronti dell’arte avverte un universo attraverso il quale bisogna concedersi in maniera totale. Una fusione tra corpo, cuore e anima arrivando a sfiorare una dimensione del tutto spirituale. L’Autrice ha saputo descrivere il conflitto interiore tra la passione e ragione, le emozioni dell’uomo che non è capace più di controllare i propri desideri. Tematiche molto attuali nella società odierna dove non mancano i colpi di scena. Diviene lecito chiedersi cos’è l’arte? Scienza? Passione? O stato dell’anima, capace di far vivere un artista la vita parallela, lontana dalla realtà?

Insomma un romanzo che ha attirato la mia curiosità

e che ho messo già in lista. E voi? 😛

Loriana Lucciarini

[letti per voi] – Nontiscordardime di Simona Friio

copertina

Nontiscordardime – Simona Friio – edizioni Aiep 


 

Dalla IV di copertina

Il vaso è rotto

mai cocci ci sono ancora.

Rimetti inseme il vaso

e anche la tua vita

avrà di nuovo un senso

 

Sinossi

Lara Malloi è ormai sicura di avere la propria vita sotto controllo. Ha un lavoro che ama. Un’amica sincera. Ed è ancora molto giovane. Pensa di aver fatto i conti con il passato ma in fondo sa che non è così. Tuttavia solo Penny lo sa; lei che ha asciugato le sue lacrime…

Lara ha perso suo fratello Tommaso. Penny un amico. Ma Lara ha perso qualcosa di più. Senza rendersene conto ha disintegrato la propria vita. È stato più semplice trovare qualcuno a cui dare la colpa piuttosto che accettare l’incidente del fratello. E lasciare Daniele si è rivelata la soluzione più comoda quel giorno in riva al lago. Urlargli in faccia la propria rabbia è stato liberatorio. A sedici anni è così che funzionano i rapporti. Si ama e si odia con la stessa intensità.

Denny si è macchiato di un grave atto ai suoi occhi. Ha esitato. Ha perso del tempo prezioso… Da quel giorno ognuno ha intrapreso una strada. Ma di fronte all’ennesimo rifiuto di Lara, nel cercare di comprendere e perdonare, Penny è costretta a svelarle la verità. Otto anni dopo.

Oggi Lara ha un negozio di fiori. Penny gestisce un centro Benessere. Denny è diventato un vigile del fuoco. Finché l’occasione si presenta. Ripartire è inevitabile. Lara è sconvolta. Sa bene da dove ricominciare. Sa di avere qualcosa per cui farsi perdonare… Perché tutti hanno in dono una seconda occasione. Perfino sua madre alla quale imparerà a voler bene.


 

La mia recensione

Questo romanzo d’esordio è una lettura che consiglio a tutti.

Simona Friio è risultata la vincitrice di un concorso letterario che l’ha portata alla pubblicazione con la casa editrice Aiep e il suo “Nontiscordardime” è il suo esordio, ottimo per l’intensità del romanzo e spero che questa brava autrice possa darci in futuro altre belle storie come quella di cui mi accingo a parlarvi.

Già la bella copertina, delicata ed evocativa, è esemplificativa di ciò che troverà il lettore tra le pagine: una narrazione delicata e profonda, che sa indagare l’animo umano nelle sue diverse sfaccettature e poi… i fiori! Il richiamo costante a tanti di essi e al loro significato: nella vita di Lara sono il rifugio e il presente con il suo negozio, ma questi fanno anche da filo conduttore e anticipatore nei vari capitoli. Con un messaggio implicito: la fragilità e la bellezza di questi piccoli capolavori floreali donano un filo di speranza, un monito che vuole ricordarci la potenza della vita, nonostante tutto. Nonostante il dolore, nonostante la paura, questa forza-amore per l’esistenza è comunque vincente sui graffi e le ferite che la vita inevitabilmente lascia addosso a ognuno di noi.

Delicata è la storia, che narra vicende ancorate al passato, un passato che logora e che condanna a un presente difficile e sofferto tutte le persone coinvolte.

Simona Friio traccia abilmente i contorni psicologici dei protagonisti (Lara e Denny) avvalendosi di uno stile personale di qualità e di una narrazione in prima persona differenziata tra i due. L’autrice è abile a dipanare la trama con una narrazione fluida e netta, eppure non priva di poesia.

Bella la storia, che avvince il lettore grazie al sapiente uso dei flashback. Il percorso di Lara, che affronterà i fantasmi del passato e dovrà rimediare agli errori commessi quando, suo malgrado, è stata travolta dal dolore, sono vissuti da chi legge con partecipazione e coinvolgimento emotivo. Interessanti anche le figure di contorno, che danno valore e spessore alla trama generale.

Un ottimo esordio per Simona Friio, autrice capace e talentuosa, che sono felice di aver conosciuto e che propongo al vostro interesse invitandovi alla lettura di questo suo romanzo.

“Nontiscordardime” vi appassionerà e non vi deluderà, ci scommetto!

…Da leggere!

∼ Loriana ∼


L’Autrice: Simona Friio

L’AUTRICE: Simona Friio è sposata, vive in provincia di Milano e ha un pastore tedesco di nome Brendy per cui stravede.  Si è diplomata in Designer della moda  ed è appassionata di scrittura, arte e storia.Amava disegnare ancora prima di cominciare a scrivere, per cui già da piccola non si separava mai da pennarelli, cere, matite e fogli immacolati.
La svolta per la scrittura però arriva con uno splendido regalo, una macchina da scrivere Olivetti rossa Ferrari che le ha consentito di dare voce alle storie che voleva raccontare, nonché di alleviare il callo dello scrittore che già aveva a soli sei anni.
Nel 2011 ha autopubblicato il suo primo romanzo storico: “La ragazza che mise il diavolo nella bottiglia” e recentemente è uscita un’antologia  a scopo benefico dal titolo “Parole tra sogni e ricordi” che contiene il suo racconto “La scia di fiori”. “Nontiscordardime” è il romanzo con il quale ha vinto la prima edizione del concorso letterario indetto da Aiep editore nel 2014.

 

Altre info

Titolo: Nontiscordardime

Autore: Simona Friio

Editore: Aiep

Anno: 2015

pp: 248

Genere: narrativa

Formato: cartaceo e ebook

ISBN-10: 8860861225

ISBN-13: 978-8860861221

Acquistalo qui