Contro la violenza sulle donne «Mille voci contro la violenza» a Milano | Parte la campagna raccolta fondi per realizzare l’evento, fondamentale il TUO contributo!

Hi followers! 😀

Vi avevo anticipato che ci sono tante interessanti iniziative che bollono in pentola, sì? Ecco, oggi vi parlo di un evento che si sta organizzando e che alzerà un coro di voci contro la violenza. Si tratta di…

«Mille voci contro la violenza»

e si terrà il 26 novembre, a Milano, presso il Politeatro in viale Lucania 18, con inizio alle ore 16:00

mille-voci-contro-la_1504223682.jpg

L’evento è a ingresso gratuito e vedrà la partecipazione di tanti artisti e intellettuali, ognuno di loro salirà sul palco e porterà la sua voce, che si unirà alle altre, per levare un coro forte e potente per dire “Basta!” alla violenza sulle donne.

Inizialmente ideato dalla scrittrice Emma Fenu, l’evento ha trovato come promotori convinti i blog culturali e letterari di Parole ad hoc, Cultura al Femminile, Medicamenta-lingua di donna e altre scritture, Donne che emigrano all’estero, Gli scrittori della porta accanto e anche questo blog, Scintille d’anima, oltre a varie associazioni, tra le quali: Women in White di Como, Ewwa Italia, Linearosa SPAZIODONNA di Salerno, SeNonOraQuando? di Torino.

Dal palco si alterneranno artisti e intellettuali…

Scrittori, poeti e editori; vi sarà il contributo musicale di gruppi e cantanti, oltre quello specifico di psicologi e avvocati. Ecco gli ospiti che si alterneranno al microfono lanciando il proprio messaggio:

Loriana Lucciarini, scrittrice, recensora e blogger; Marina Fichera, manager e viaggiatrice; Giulia LaFace, scrittrice e blogger; Elvira Rossi e Vilma Tabano, volontarie di SpazioDonna Linearosa di Salerno; Sara Filipelli, scrittrice, blogger, studiosa di storia delle donne; Paola Minussi, presidente di Women in White, musicista; Alle Bonincalza, fotografa; Elisabetta Calabrese, ostetrica; Gino Marchitelli, scrittore, musicista e cantautore; Andrea Mancini, architetto e artista; Daniela Vasarri, scrittrice e recensora; Valeria Bianchi Mian, psicologa, poetessa e scrittrice; Sara Rosa, poetessa; Lady Be, artista; Alessandra Monaco, editora; Alessia Sorgato, avvocata; Monica Serra, scrittrice; Riccardo Gavioso, scrittore e blogger; Fabio Dessole, alias Furio Thot, scrittore e editore; Coro gospel Daltrocanto; Enrico Olivanti, cantante e musicista; Sabrina Corti, avvocata; Jean-Christophe Casalini, scrittore e produttore cinematografico; Roberta Andres, rappresentate Ewwa.

Previste, inoltre, anche testimonianze da parte di vittime dirette di violenza: Filomena Lamberti, vittima dell’acido gettato dal marito e Nadia Nunzi, autrice del libro autobiografico “Ti amo anima mia”.

Così… l’evento si farà! 😀

I promotori, convinti che la letteratura, l’arte e la musica cambiano il mondo, vogliono trasformare parole, note, forme e colori in un messaggio che si fa interprete della volontà di raggiungere e coinvolgere tutti nella condanna della violenza contro le donne. Un evento corale che riunisce scrittori, poeti, giornalisti, editori, avvocati, cantanti, musicisti, artisti, attori, psicologi e testimoni diretti. Ognuno nel proprio modo espressivo, insieme a tanti altri, uniti contro la violenza.

Ma insieme non servono solo le voci… è importante che ognuno dia il proprio contributo per finanziare la realizzazione dell’evento! Servono, entro ottobre, almeno 600 Euro per pagare il teatro e i tecnici che vi lavorano; gli artisti e i partecipanti invece non percepiranno invece alcun compenso

Vuoi aiutarci? Ecco come fare…

Partecipando alla campagna di raccolta fondi: è stata infatti aperta una sottoscrizione, ognuno potrà donare la somma che vorrà. In ogni caso, per incentivare la partecipazione, sono stati previsti anche degli omaggi: donando 10 Euro riceverete come ricompensa una raccolta di racconti curata da Emma Fenu in formato ebook; donando 12 Euro riceverete come ricompensa una raccolta di racconti curata da Emma Fenu in formato ebook e vi assicurerete un posto riservato nelle prime file del teatro.

PER DONARE IL TUO CONTRIBUTO E SOSTENERE LA RACCOLTA FONDI CLICCA QUI

Campagna gestita da Emma Fenu, fondatrice di Cultura al Femminile e Marina Fichera, staff di Cultura la Femminile.

 

-> SEGUI L’EVENTO SU FACEBOOK QUI

-> LEGGI ALTRE INFO QUI

Dai, che è importante: sosteneteci e seguiteci… tutti insieme saremo «Mille voci contro la violenza»!

Loriana Lucciarini – Scintille d’Anima

Annunci

[eventi] – 26 novembre a Milano: Mille voci contro la violenza | Aggiungi la tua!

Vi riporto qui il messaggio di Emma Fenu sull’evento che stiamo organizzando per il 26 novembre a Milano. Faccio parte anche io (in minima parte, eh!) dell’organizzazione e supporterò per quanto mi è possibile questa bella iniziativa, non solo partecipando quel giorno ma anche supportando e diffondendo il più possibile.

Carissimi, una piccola anticipazione. Non mi addentro nei dettagli perchè i lavori sono in fieri. Per il 26 novembre, a Milano, stiamo organizzando ( e nel NOI includo non solo Cultura al Femminile, ma anche Women in White, Ewwa, Scintille dell’anima, Parole ad hoc, Spaziodonna linearosa, Medicamenta e scritture di donna, Gli scrittori della porta accanto, Destinazione libri, Donne che emigrano all’estero) un evento teatrale contro la violenza sulle donne. Hanno aderito, a titolo totalmente gratuito, circa 40 persone esponenti della letteratura, del giornalismo, dell’arte, della musica, dell’editoria, del diritto, delle associazioni impegnate sul campo. Ci saranno anche testimonianze autobiografiche (non vi svelo i nomi, ma vi assicuro che sono persone davvero interessanti). Un evento di questa portata, A INGRESSO LIBERO, richiede dei fondi, quindi stiamo organizzando una campagna di raccolta, crowdfunding. Tutti noi partecipiamo gratis e non chiediamo rimborsi per viaggio e alloggio, ma la location e i tecnici devono essere retribuiti. Cosa abbiamo pensato di dare a chi offre 10 euro? Una antologia di racconti in formato digitale a tema “La forza delle donne”. Sceglieremo una decina di racconti che trattino di violenza ma non solo, anche di vittorie conquistate in un mondo a misura di uomo.

Ci sarà la possibilità di unirsi al coro di artisti, scrittori, musicisti che – ognuno a modo proprio – eseguirà una performance live in quella giornata. In che modo? Mandando un vostro testo – entro il 1 settembre – a questa mail: emmafenu77@gmail.com

I diritti d’autore rimarranno vostri.

[ospiti] – “Cavour”, lo spettacolo che nasce grazie a te!

banner CavourCar* followers oggi vi parlo di un altro progetto che vorrebbe essere realizzato e per farlo ha bisogno del vostro sostegno e contributo economico: il progetto “Camillo Benso conte di Cavour”

L’ideatore è Luca Giovagnola, mEEtalers di vecchia data e scrittore. Luca ha organizzato una troupe teatrale per mettere in scena uno spettacolo, da lui scritto e diretto.

Uno spettacolo che mixerà teatro e musica per raccontare il Risorgimento e la vita di Camillo Benso, conte di Cavour.

Ecco come viene presentato il progetto dallo stesso Luca, in modo anticonvenzionale e sincero:

Il progetto è nato durante un seminario dell’associazione Vita Activa, mentre due ragazze dietro di me parlavano di quisquilie…  In quel momento mi è venuta in mente la frase di Jep Gambardella della grande bellezza quando dice “Che parliamo di cazzate per distarci dalle cose serie”. Ho rivisto in quella frase tutta una generazione che si butta via perchè le difficoltà che presenta questo tempo sembrano insormontabili.

Quando poi un mio amico si è proposto di suonare con la band di fronte ad un pubblico vasto… è nato il progetto!

Lo spettacolo “Cavour” nasce così: dall’idea di prendere i concetti, le idee i sentimenti del Risorgimento e portarli su un palco, si prova a rievocare l’empatia che porta a sentire e a provare quei sentimenti che oggi sono nascosti (ma che pur ci sono) quali la rabbia, il tentativo di rabbiosa riappropriazione della dignità del lavoro, che sembra esserci scippata dalla crisi attuale.

Uno spettacolo metterà in scena personaggi che parlano di noi, pur se lontani nei secoli…

Per realizzarlo… beh occorrono risorse economiche: i soldi sostanzialmente servono a mettere in piedi lo spettacolo, a pagare la benzina e il gasolio di 4 su sei ragazzi che non lavorano.

 

Proprio per far questo, quindi, è stata aperta una campagna di finanziamento su Indiegogo (vedi qui) che spiega nel dettaglio il progetto.

Gli obiettivi…

L’obiettivo è quello di presentare uno spettacolo live qualitativamente all’altezza, con tutta la strumentazione necessaria per la buona riuscita e la registrazione dell’evento. Ma per farlo c’è la necessità di reperire la strumentazione tecnica (mixer, microfoni, amplificatori); ingaggiare tecnici audio/video, coprire le spese relative al trasporto.

Occorre pertanto raggiungere una cifra di 500 euro… notevole, ma non impossibile, se ognuno darà anche solo pochi euro: l’unione fa la forza! Il contributo richiesto va da un minimo di 5 euro, vi segnalo anche la possibilità di scaricare il canovaccio dello spettacolo (versione Pdf) a 2 euro. 🙂

Lo staff

I musicisti: Edoardo Mosca, Edoardo Marcillò, Simone De Giorgi, Daniele Venturini, Jonathan Basso, Marco Montironi (che ha anche disegnato la copertina).

Le musiche sono state interamente composte da loro grazie alla sinergia e all’amicizia che li lega .

Cosa possiamo fare noi?

Dare il nostro sostegno economico è fondamentale. Ma è importante anche la diffusione dell’iniziativa a più pubblico possibile e questo grazie alla condivisione sui social…

Vi invito quindi a passare sulla pagina della campagna “Cavour” (qui) e lasciare un piccolo contributo (con soli 2 euro potrete scaricare il canovaccio dello spettacolo teatrale, ad esempio, con 5 euro contribuirete attivamente per permetterne la realizzazione) ma è fondamentale anche mettere in moto la diffusione su facebook, quindi condividete, condividete, condividete!

Idee importanti come questa devono poter essere realizzate e se ci vuole davvero così poco, perché non dare il nostro contributo?

Forza, che aspettate? Io l’ho già fatto! 😀

∼ Loriana ∼