[Letti per voi] – «Il caso Tricot» di Barbara Solinas | SHORT REVIEW

Di nuovo qui? Sì, per parlare di libri e lettura. Il volume che oggi vi propongo un titolo disponibile in digitale: «Il caso Tricot» di Barbara Solinas, edizioni EmmaBooks.

Di quest’autrice ho letto altri titoli e vi assicuro che è già una garanzia. Barbara Solinas è stata anche ospite nel Salotto di Scintille anche voi. quindi, l’avete potuta consocere e apprezzare. Ma quello che non sapete è che tutto è nato con questo volume, dopo di questo – come le ciliegie – è stato uno tira l’altro… XD

Fremete? Beeeeene, allora eccovi gli hastag di oggi e partiamo subito! #barbarasolinas #emmabooks #ilcasoTricot #lettipervoi #lettura #lettori #libri #leggere #scintilledanima #ilsalottoletterario #lorianalucciarini #shortreview #giallo

 


  • Titolo: «Il caso Tricot»
  • Autore: Barbara Solinas
  • Editore: EmmaBooks
  • Anno: 2017
  • Formato: ebook 2.99 euro
  • Link acquisto

Trama: Rosa Cipria è un commissario con un nome bizzarro, una sensibilità unica e un hobby… singolare. Dopo la morte dell’ingegner Netti, lei e la sua squadra dovranno avviare le indagini partendo da due indizi: una busta écru con un biglietto e una rosa lavorata a maglia.
Si apre così il caso Tricot, e per risolverlo il commissario dovrà vedersela con il mistero di un libro inedito, il mal d’amore di una scrittrice, la sorellanza di tre amiche, il tricot e un’insolita quanto fatale passione per la lettura.
Barbara Solinas esordisce nel genere giallo-rosa e ci regala un personaggio originale che vi conquisterà. Come la sua penna.

 


LA MIA SHORT REVIEW

Prendete:

Una commissaria unica e originale.

Un caso d’omicidio e una soluzione che non arriva.

Dei testimoni sospetti e sospetti che prendono forma.

Una colpa che può aver scatenato la furia della vendetta.

Un amore tradito.

Una donna che soffre.

Un colpevole di cui non si riesce ad aver pietà.

Un manoscritto e una storia che prende vita dalle parole.

Mixateli insieme amalgamandoli con:

un’intricata struttura narrativa capace di permeare chi legge della tensione e del dubbio, del sospetto e dell’ipotesi.

 

E avrete una lettura imperdibile: questa!

Ottimo lo stile, capace di ritmo e intensità, di restare leggero finché poi non plana lieve a scavare nelle anime dei protagonisti e ci restituisce squarci di vita, di esistenze vivide e intense.

Io non ve lo consiglio: ve lo STRaconsiglio! Vi offrirà ore piene e intriganti e quando ci avrete preso gusto… sarà già finito!

5 stelline!

Loriana Lucciarini

 

Annunci

[Letti per voi] – «Niente è come sembra», Monica Peccolo | SHORT REVIEW

Eccomi qui a parlarvi di un romanzo che si svolge nella splendida Venezia, scritto da un’autrice italiana. Un romanzo dove quotidianità e mistero dimostreranno che le apparenze a volte ingannano. Sto parlando di «Niente è come sembra», di Monica Peccolo.

Ecco gli hastag di oggi: #lettura #lettori #leggere #libri #romanzi #recensione #shortreview #monicapeccolo #Nonètuttocomesembra #scintilledAnima #salottoletterario #lorianalucciarini

E ora preparatevi, si va a cominciare… 😀


  • Titolo: «Niente e come sembra»
  • Autore: Monica Peccolo
  • Editore: Amazon (self)
  • Formato: ebook (ora gratis con KU) – cartaceo (4.99 euro)

Trama: Maria Stella ha trent’anni e un problema con gli uomini. Dopo troppe storie disastrose e un quasi matrimonio finito prima di arrivare all’altare, l’amore è diventato un’incognita, qualcosa d’imprevedibile che scombussola la sua esistenza perfetta e ordinata.
Le delusioni sentimentali l’hanno resa diffidente e non particolarmente propensa a impegnarsi di nuovo. Poi, però, un affascinante vicino di casa comincia a corteggiarla e la sua convinzione vacilla. Giorgio è più grande, attraente, un po’ serio, forse, ma con interessi simili ai suoi. Dovrebbe dargli una possibilità e uscire con lui? E cosa pensare dello straniero che si presenta alla sua porta e che incarna, insieme, il suo ideale d’uomo ma anche ciò di cui ha più paura?
Sullo sfondo di una romantica Venezia avvolta nella nebbia, Stella scoprirà che ogni incontro nasconde un lato misterioso. E insospettabile, anche per le ragazze più prudenti.

Link per l’acquisto


LA MIA SHORT REVIEW

La mia short review di oggi si concentra su una storia ben delineata, approfondita a livello descrittivo ma anche psicologico. Ben strutturata.

Ci saranno giudizi sommari, tirati giù come una condanna.

 

Ci saranno ripensamenti e scoperte.

 

Ci saranno fragilità nascoste che diventeranno forza per scrollarsi di dosso le consuetudini, le abitudini care e confortevoli.

 

Ci saranno sentimenti che verranno alla luce in ogni caso, pur se scomodi.

 

La capacità narrativa dell’autrice è messa in evidenza dalla tensione che sotterranea e poi via via sempre più insistente, inizia a rodere come un tarlo nella testa del lettore. La storia è un mix intrigante che vi offrirà ore di buona lettura.

Se cercate qualcosa di fresco, veloce, capace di coinvolgervi e portarvi velocemente all’epilogo beh, questo è il titolo che fa per voi. Un titolo che scardinerà anche le vostre sicurezze… perché quando ci si abitua a “guardare oltre” si scopre che dietro a ogni facciata c’è un mondo che non ci si aspetta.

4 stelline

Loriana Lucciarini

 

 

[Letti per voi] – «Creativi in amore» Jacquie D’Alessandro | SHORT REVIEW

Bentrovat* carissim*!

Oggi una short review su un titolo che aveva attirato la mia attenzione sullo store e che ho acquistato per curiosità. La copertina, colorata e accattivante, mi aveva fatto ipotizzare una storia divertente, con qualche guizzo da buon chick-lit; il marchio Elit aveva fatto il resto, così l’ho preso. E l’ho letto. E non mi ha deluso. E ora ve ne parlo. Mettetevi comodi, che inizio… 😛

Intanto eccovi gli hastag di oggi: #lettura #lettori #leggere #libri #romanzi #recensione #shortreview #jacquiedAlessandro #Harper&Collins #Elit #chick-lit #ironia #romance #divertente #CreativiinAmore #scintilledAnima #salottoletterario #lorianalucciarini


  • Titolo: “Creativi in amore”
  • Autore: Jacquie D’Alessandro
  • Editore: Harper Collins Italia
  • Collana: Elit
  • Anno: 2017
  • Formato: ebook (1.99 euro)
  • Link acquisto

Trama: Jillian Taylor e Matt Davidson, creativi di una prestigiosa agenzia pubblicitaria, hanno più di una cosa in comune. Sono intossicati dal lavoro, vogliono fare carriera, detestano perdere e sono attratti l’uno dall’altro. E quando il loro capo li spedisce nello stesso albergo – nella stessa camera! – per un weekend di affari con un cliente importante, finiscono per condividere anche qualcos’altro: il letto e un paio di notti di fuoco. Seconda regola: mai dire mai. Tornati alla realtà di tutti i giorni, Matt e Jilly decidono di ignorarsi e di etichettare la loro storia come una parentesi di sensuale follia. Ma trovano due sorprese ad attenderli: hanno perso.

 


LA MIA SHORT REVIEW

Divertente! La storia resta sospesa tra ironia e romanticismo, tra qualche scena hot (ma non troppo – e l’ho anche apprezzato), scritta in modo lieve e con buon ritmo, con personaggi interessanti, che sanno avvincere il lettore.

 

Peccato per alcuni errori e refusi (certo non mi aspettavo di trovarne in una pubblicazione targata HC e, per giunta,in ebook che può essere facilmente aggiornata e corretta).

Devo dire che anche scelte di traduzione non mi sono piaciute: alcuni termini ripetuti, alcune parole che non avrei usato per essere più in linea con lo stile dell’autrice. Inoltre, c’è stato qualche inciampo durante le scene hot, più che altro per le classiche e ritrite banalità descrittive che ormai chiunque di noi può ripetere a memoria (“egli aveva addominali scolpiti”, “sfiorò i suoi capezzoli turgidi“), che mi hanno strappato più di un sorriso.

Comunque niente di preoccupante o grave. Intendiamoci: la storia è divertente, non scontata e anche originale rispetto a come si muovono i personaggi, ma forse è proprio perché avevo annusato aria d’originalità (che mi era molto piaciuta) ho trovato queste piccole pecche fastidiose.

In ogni caso si passa sopra questi particolari, perché è una lettura godibile e leggera, con i giusti presupposti per regalarvi qualche ora di lettura d’evasione e lasciarvi un bel sorriso divertito stampato in viso. A me questo romanzo infatti è piaciuto, parecchio.

 

Matt e Jill sono due personaggi a tutto tondo, pieni di sfaccettature e difetti e noi li scopriamo tutti, riuscendoli a trovarli simpatici. Entrambi diretti, senza orpelli, non usano tattiche. E non lo fa neanche l’autrice, che schiettamente ci fa sapere i sentimenti dell’uno e dell’altro, senza che ci si possa fraintendere.

Ma, direte voi, se non c’è il gioco di seduzione, il malinteso, il colpo di scena, come si tiene su il romanzo? Grazie a uno stile accurato e dialoghi accattivanti. A scene divertenti – a tratti esilaranti – e una buona dose di ironia. Jill, soprattutto, ci spiazza con le sue battute sagaci e inaspettate, mentre Matt ci colpisce quando va diretto, dice ciò che pensa e ce lo rende irresistibile.

Insomma, se state pensando di acquistarlo e leggerlo ve lo consiglio, non ve ne pentirete.

Per chi ama i romance, i chick-lit, le storie originali e frizzanti. 4 stelline.

Loriana Lucciarini